TVLand – Flavio Insinna: meritata Eredità

Filippa Lagerback: “Io, inguaribile ottimista”
25 Ottobre 2018
Moschino x H&M: la moda si fa pop
26 Ottobre 2018

By Giuseppe Trapani
25 Ottobre 2018

TV

Flavio Insinna è rinato e ci fa piacere. Fortunatamente per lui (e per noi) sono lontani i tempi della modalità guru-predicatoria. Tolta la barba quaresimale e il volto ascetico per i fuori-onda imbarazzanti trasmessi da Striscia la Notizia e lontano dalle ospitate a CartaBianca (se non è un cilicio questo…), da poco l’istrionico Insinna si gode la sua meritata eredità, nel senso del game-show preserale. L’Eredità è un caso di scuola di analisi televisiva per cui al format immutabile, il programma cambia sfumatura e “narrazione” a seconda di chi lo conduce. Con Carlo Conti siamo al quiz puro, “mikebuongioniano” e per molti versi senza concessioni all’intrattenimento pur senza nulla togliere alla simpatia del presentatore toscano. Da una conduzione  ritmata e liturgica, arbitrale e rigorosa nei suoi segmenti si arriva al passaggio delle “chiavi” dello studio con l’indimenticato Fabrizio Frizzi il quale inserisce la sua mimica facciale soprattutto quei sorrisi sornioni e perfidi (ricordano quelli di Corrado alla Corrida) attraverso i quali sapeva avvicinare e respingere con garbo insuperabile.

E da ultimo la staffetta lascia il testimone a Flavio Insinna e con lui un misurato accento di entertainment al quiz giocando molto sull’esperienza show di Affari tuoi e lavorando molto sui caratteri dei concorrenti da cui trarre ispirazione per spezzare la rigida solennità del gioco. Domenica sera, il tremolio del concorrente alla ghigliottina ha dato a Insinna un formidabile assist per spezzare lo schema della regia, inserire un po’ di teatro alla situazione e traghettare il pubblico verso il brindisi di vittoria con le professoresse (che giustamente non vedevano l’ora di rientrare in studio con le bollicine dello sponsor…). Si vedrà con il tempo se questo dosaggio di carisma e regole premierà il programma (soprattutto quando canale 5 riproporrà il duo Bonolis-Laurenti) ma per intanto L’Eredità di Insinna  funziona.