Elena Bucci – Le relazioni pericolose
18 Maggio 2018
cannes e il movimento #metoo guidato da Cate Blanchett
Cannes 2018: la follia che diventa sogno
21 Maggio 2018

By Luca Forlani
18 Maggio 2018

Un angolo di paradiso alle porte delle Cinque Terre, questa è Levanto. Adagiata in una valle ricoperta da ulivi, viti, pini, e affacciato direttamente sul mare. Parte del suo territorio rientra nel Parco Nazionale delle Cinque Terre e nella relativa area marina protetta, siti facilmente raggiungibili via mare o via terra. Alla vicina Monterosso si arriva in soli tre minuti di treno. Levanto è una meta molto ambita dai surfisti; la particolare conformazione del golfo crea onde altissime ed estremamente particolari.

Il divertimento è assicurato per tutti coloro che amano lo sport. Vi è una pista ciclabile a picco sul mare (corredata anche da marciapiedi) che seguendo il tracciato delle vecchie gallerie ferroviarie dismesse, porta in meno di mezz’ora – attraverso un itinerario ben illuminato con imperdibili squarci vista mare – ai paesi di Bonassola e Framura. Anche gli amanti del trekking scelgono Levanto; la cittadina ligure rappresenta l’ideale punto di partenza per iniziare le camminate tra i sentieri delle Cinque Terre.

Elemento principe è ovviamente il mare. Un mare profondo e cristallino che bacia una delle spiagge più lunghe della zona. Un’esperienza imperdibile è l’escursione in barca; la vista delle Cinque Terre via mare, magari verso l’ora del tramonto, vi lascerà senza fiato. Non solo mare e paesaggi, la sua loggia comunale (edificio del XIII secolo) è stata insignita dall’UNESCO del titolo di “monumento testimone di cultura e di pace”. Il caratteristico edificio è stato costruito in epoca tardo-medioevale sulla sponda dell’antico porto canale che fino alla fine del Quattrocento ha rappresentato il centro dei traffici commerciali del paese, e che successivamente, è stato interrato dai materiali portati a valle dai torrenti. Un paesaggio poetico e suggestivo come quello di Levanto è la cornice ideale per ospitare, nei mesi estivi, musica di altissima qualità. Dal 1992 si tiene l’Amfiteatrof Music Festival, rassegna di musica classica e da camera dedicata a Massimo Amfiteatrof, violoncellista di fama internazionale, definito il Caruso dei violoncellisti, che nei primi decenni del Novecento si trasferì da San Pietroburgo in Italia, e nella cittadina ligure visse fino alla sua morte avvenuta nel 1990.

In questo gioiello di bellezza e cultura sorge Il corbezzolo – Suite. Una struttura composta da due camere con terrazzo vista mare e un bagno molto spazioso. Le camere sono dotate di ogni comfort: aria condizionata, riscaldamento, tv satellitare, wi-fi, giardino privato, piscina, solarium, minibar, parcheggio. Un alloggio con entrata indipendente, situato all’interno di una villa con piscina situata su una collina a 500 metri dal mare. Il centro del paese è facilmente raggiungibile attraverso una scalinata che in pochi passi conduce al corso principale. È proprio il caso di dirlo: una camera (anzi due) con vista… mare. Una cornice incantevole per trascorrere delle giornate lontano dal caos cittadino e dallo stress del lavoro. Per essere felici dovremmo avere tutti “una vita vista mare”, e Levanto è il posto ideale dove ammirarlo.