TVLand – Virginia Raffaele e le sue maschere
28 Settembre 2018
Parigi non dorme mai: i party più cool della PFW
1 Ottobre 2018

By Barbara Cialdi
01 Ottobre 2018

Autunno. Tempo di coccole, cioccolata calda, coperta e divano. Ma fuori, in giro per il mondo, c’è uno spettacolo tra i più pittoreschi della terra: il foliage, ovvero il cambio di colore delle foglie sugli alberi. Dal colore verde fiammante che abbiamo ammirato per tutta la calda estate adesso le foglie cominciano a cambiare tonalità e i mesi di ottobre e novembre sono il momento ideale per osservare questo fenomeno mozzafiato fatto di tante sfumature diverse: si va dal giallo al rosso, al marrone all’arancio. Una gamma di colori caldissimi che offrono una vera e propria ondata di emozione per chi osserva, riportandoci all’idea che la natura – come sempre – sia capace di offrire scorci meravigliosi solo attraverso la bellezza dei suoi colori. Il foliage è un vero e proprio viaggio attraverso l’incanto di Madre Terra. Questo fenomeno avviene in una notte o poco più, in un preciso momento in cui la temperatura scende di colpo. Come per incanto, da un giorno all’altro, l’autunno colorerà improvvisamente le foglie: uno show a dir poco strabiliante. E quindi, anche se il divano e le temperature più fresche ci fanno venir voglia di restare a casa, andiamo a vedere quali sono i luoghi simbolo in Italia e nel resto del mondo dove poter ammirare tanta bellezza e poesia.

Al primo posto troviamo, senza ombra di dubbio, la città di New York. La metropoli americana vince il primo premio per lo spettacolo delle foglie in autunno. Un momento irripetibile quello del foliage newyorkese dove è possibile ammirare una serie di sfumature uniche, assenti nel resto del mondo. Attraversando Central Park, costeggiando le rive del fiume Hudson, ammirando il parco di Inwood Hill e infine osservando gli aceri da zucchero al Prospect Park, si ha la sensazione di vivere tra le scenografie di un film romantico. In Asia, invece, nella variopinta città di Nikko, patrimonio dell’ Unesco, famosa anche per la fioritura dei ciliegi e poco lontana da Tokyo, possiamo regalare ai nostri occhi uno spettacolo unico: qui gli alberi che costeggiano le cascate di Ryuzu assumono i colori del tramonto, variando dal rosso fuoco ad un rosa indimenticabile.

Per chi vuole restare in Europa, la Baviera vi stupirà. Alla porte di Füssen, all’affascinante spettacolo delle foglie si aggiungono i castelli e le montagne tipiche del luogo: elementi che rendono l’atmosfera incantata, un luogo da non perdere per chi sogna atmosfere fiabesche. E per chi non vuole allontanarsi troppo da casa, ecco che in Italia possiamo recarci in Trentino, nella Val di Non, famosa per le sue mele e non solo, che offre allo sguardo un paesaggio mozzafiato fatto di boschi, prati, specchi d’acqua: una vera tavolozza di colori che vanno dal blu del cielo e dei corsi d’acqua al marrone e il giallo delle foglie che cominciano a cadere. Un vero gioiello incastonato nel parco naturale dell’Adamello è il lago di Tovel, dove tutti i colori dell’autunno si riflettono nelle sue acque creando dei magici riflessi e giochi di luci. Non poteva mancare la variopinta Toscana, che raggiunge la massima espressione del foliage tra i boschi del parco nazionale delle Foreste Casentinesi. Oltre ai funghi e alle castagne qui la foresta offre uno scenario unico tra gli alberi che sembrano dipinti con i colori della terra, manifestandosi in tutto il loro splendore. Un vero e proprio inno alla vita e alle sue trasformazioni.