Donald Trump: “Successo incredibile” ma non troppo

Idris Elba: l’uomo più sexy al mondo
6 novembre 2018
American Horror Story: Apocalypse – Recensione
7 novembre 2018

“Un successo incredibile”. È con queste semplici parole – diffuse, come è ormai solito fare, su Twitter” -che il Presidente degli Stati Uniti ha commentato le elezioni di midterm. Ben Stein, giornalista di The Capitalist Code, ha parlato della magia di Trump, uno dei pochissimi in grado di catturare voti e consensi, gonfiando ulteriormente l’ego del Presidente. E se da un lato è vero che il Senato resta ancora saldamente nelle mani del Partito Repubblicano, garantendogli completa libertà sulla politica estera e sulle nomine, è anche vero che i Democratici si sono ripresi la Camera, trasformando Trump in “un’anatra zoppa”.

Il Presidente dovrà infatti fare i conti con una nuova indagine in merito alle interferenze di Mosca nella sua campagna elettorale del 2016, ma non solo. L’Obamacare, proposta fortemente criticata dai Repubblicani, potrebbe essere salva e i finanziamenti per il muro al confine con il Messico venire meno. Si tornerà anche a parlare dei “Dreamers”, i giovani migranti entrati negli Stati Uniti da piccoli insieme a genitori clandestini e della stretta sull’uso delle armi che nell’ultimo anno hanno portato a centinaia di morti.

È vero che The Donald ha ottenuto più consensi in questo midterm dei suoi predecessori – Obama e Bush – ma parlare di successo è sicuramente un’esagerazione. Il mostro dell’impeachment è ancora presente e i suoi progetti potrebbero non vedere la luce, ma quello che più fa paura al Presidente sono i millennials che potrebbero togliergli ogni speranza di un secondo mandato. I giovani sono pronti a cambiare l’America, ma il talento di Trump per arraffare consensi è davvero innato. Chi la spunterà?

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Beyoncé (@beyonce) in data:

Related Post