McGregor contro Khabib: come uccidere lo sport

Bella Hadid: la fortuna gira per tutti
9 Ottobre 2018
Colpo di fulmine: come scegliere il profumo perfetto
10 Ottobre 2018

“Dov’è la mia cintura? Datemi la cintura e poi potrò andare in prigione”. Khabib Nurmagomedov ha appena annientato (e umiliato) in quattro riprese Conor McGregor in quello che era, probabilmente, l’incontro più atteso e pubblicizzato nella storia della UFC (aspettando l’eventuale rematch) e confermandosi così campione mondiale dei pesi leggeri.

Questa volta però non sono bastati un ottagono e la rigorosa disciplina che sta alla base delle MMA: l’odio ha preso il sopravvento, permettendo ad uno degli incontri più tecnici e interessanti di sempre di sfociare in una rissa da bar con pochi precedenti nella storia dello sport. E tra i due litiganti non gode nessuno. Ci perderà Khabib, scagliatosi sull’entourage di McGregor a fine match e al quale la UFC intende trattenere il premio di due milioni di dollari e comminare una lunga squalifica, e ha già perso tantissimo McGregor. Il lottatore irlandese è uscito fortemente ridimensionato dal match, sia dal punto di vista delle ambizioni che da quello dell’immagine. D’altronde era stato proprio McGregor a provocare Khabib durante i mesi precedenti all’incontro, prima aggredendo verbalmente il rivale tirando in ballo la sua famiglia, le sue origini e la sua religione (Khabib è musulmano ndr) e poi lanciandogli addosso – letteralmente- un carrello portapacchi durante un media day organizzato a Brooklyn lo scorso aprile.

Un modo per provare a controllare Khabib entrandogli in testa ma che non ha fatto altro che sortire l’effetto contrario, portando McGregor alla disfatta. Tutto alla fine si è quindi ridotto a una sfida troppo “personale” tra i due, caricata di veleni e tensioni. Il modo giusto per rovinare uno spettacolo annunciato.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

We lost the match but won the battle. The war goes on.

Un post condiviso da Conor McGregor Official (@thenotoriousmma) in data:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Khabib speaks on the #UFC229 aftermath ⤴️ (swipe ⬅️ for the full video)

Un post condiviso da ufc (@ufc) in data: