Panama Papers – Recensione
24 Ottobre 2019
Abiti da sposa: le tendenze per il 2020
29 Ottobre 2019

By Redazione
24 Ottobre 2019


Ivana Spagna
è tornata. A distanza di 10 anni dall’ultimo disco di inediti ecco che arriva 1954, il nuovo progetto della popstar veneta: il disco uscirà il 25 ottobre in tutti gli store digitali e in distribuzione fisica (in cd e anche in vinile) e lo stesso giorno sarà presentato al Megastore Mondadori di Milano (via Marghera, 28 – ore 18.30) e il 30 ottobre a La Feltrinelli di Napoli (Piazza dei Martiri, ore 18.00).

Prodotto da Tuned Turtle Management Srl, 1954 è un disco dal titolo non casuale: fa riferimento all’anno di nascita di Ivana Spagna, ed è composto da dieci canzoni che ripercorrono non solo la carriera ma anche tante esperienze personali che la cantante ha vissuto sulla propria pelle: Nessuno è come te e Chissà se mai sono due brani dedicati agli amori impossibili, che appaiono all’improvviso, e quelli che invece durano a lungo perché basati sul rispetto reciproco. Con Mi manchi tu Ivana ha voluto parlare dei fatti straordinari ed inspiegabili che le succedono. “Come la comunicazione con i miei cari, che da tanto tempo vivono in un’altra dimensione – spiega -. L’ho poi completato con una storia d’amore realmente vissuta”.

Prigioniera nel tuo nido è una canzone che l’artista ha scelto e “che mi è stata poi affidata da un grande compositore, arrangiatore e bellissima persona, il mitico Luca Chiaravalli”. Sul brano Se io se lei Ivana racconta: “Amo questa canzone da sempre. L’ho voluta inserire nell’album perché cantarla mi emoziona tantissimo. Per rispettare la perfetta musicalità del testo, l’ho trasformata in una storia d’amore tra due donne. Un grazie al grande Biagio Antonacci, che adoro”. Con Cartagena, scritta e cantata in collaborazione con Jay Santos, Ivana ha voluto esplorare il mondo del reggaeton “per respirare un po’ di allegria”.

Per ogni singolo album venduto sarà donato 1 euro ai City Angels, Associazione Onlus di volontari che assistono cittadini in difficoltà e chiunque necessiti di bisogno fondata nel 1994 da Mario Furlan, che su Ivana Spagna afferma: “Ivana è una storica testimonial dei City Angels, perché è un Angelo nel cuore: buona, sensibile, generosa. Lo dimostra anche con questa sua iniziativa umanitaria, dandoci una marcia in più per aiutare i senzatetto”.