Alberto Guardiani FW 17-18
19 Luglio 2017
Caitin Stickels: la nuova forma della bellezza
20 Luglio 2017

By Matteo Squillace
19 Luglio 2017

Pronti a lasciarci alle spalle la scomoda etichetta di “quelli che non sanno organizzare festival musicali”. Ospiti internazionali, una line-up eterogenea capace di accontentare anche i palati più difficili e un’organizzazione interna che in Italia non ha precedenti. Si avvicinano a grandi falcate i giorni dell’Home Festival, giunto quest’anno all’ottava edizione. Dal 30 agosto al 3 settembre Treviso accoglierà almeno centomila persone (in arrivo dall’Italia e da altri venti paesi europei), richiamate dai nomi degli artisti internazionali e italiani che si alterneranno giorno dopo giorno sul palco. Vogliamo partire dagli headliner?

Dai Duran Duran all’ex frontman degli Oasis Liam Gallagher, J-Ax assieme a Fedez e Thegiornalisti terranno alto il tricolore nel terzo giorno di concerti, mentre gli amanti della musica elettronica potranno scatenarsi sulle sonorità proposte da Steve Angello e dal duo francese Justice (occhio anche al “padrone di casa” The Bloody Beetroots). Ci sono anche ottime notizie per gli amanti dell’hip hop italiano: Marracash & Guè Pequeno, Sfera Ebbasta, Charlie Charles e Ghali.

Abbiamo elencato solo alcuni degli artisti (qui potete consultare la line-up completa), ma c’è di più: l’Home Festival vuole allargare lo spettro di possibilità di coloro che scelgono di respirare questa atmosfera fatta soprattutto di arte e creatività. Ecco perché lo spettatore potrà usufruire di mostre d’arte, partecipare a reading, giocare una partita di basket e ballare sin dalle prime ore del pomeriggio, sino ad arrivare ai concerti della sera. Perché Home Festival significa soprattutto vacanza ed esperienze.

Rispetto agli altri festival italiani, HF per questa edizione introdurrà poi delle novità impossibili da non menzionare. A partire dall’acqua, che sarà distribuita gratis, ai “token”: una valuta ufficiale che sarà utilizzabile per tutti i cinque giorni del Festival e che permetterà chiunque di girare senza denaro contante o carte credito, evitando così spiacevoli inconvenienti che sono all’ordine del giorno per eventi di questo tipo. Un sistema di sicurezza ai massimi livelli e una gestione di smaltimento dei rifiuti rapida e inappuntabile rendono l’Home Festival un’eccellenza della quale sentirsi orgogliosi.