Giada SS19: una danza luminosa
21 Gennaio 2019
TVLand: metti 4 Hotel e aggiungi Bruno Barbieri
21 Gennaio 2019

By Matteo Squillace
21 Gennaio 2019

Come un passaggio di testimone tra 2018 e 2019, il 24 dicembre scorso è uscito X 100PRE, (forma enigmatica che si può tradurre con para siempre) primo album ufficiale di Bad Bunny. Un botto in chiusura d’anno che ha legittimato la candidatura di Bad Bunny a vero caso discografico: l’artista portoricano ha infatti messo da parte tutti i premi e riconoscimenti (tantissimi) conquistati nell’anno appena concluso per calarsi in una veste più intima e ambiziosa, ergendosi per il futuro a vero anello di congiunzione tra le sonorità reggaeton e l’onda devastante del genere urbano che sta dominando le classifiche (è bene ricordare che i tre artisti più cliccati su YouTube nel corso del 2018 sono stati Ozuna, J Balvin e proprio Bad Bunny).

In X 100PRE Bunny dipinge un ritratto delle sue origini e del suo paese, Portorico, colorato e triste: un’isola che si sta riprendendo fieramente dal doloroso passaggio dell’uragano Maria di un anno e mezzo fa, accogliendo la rinascita che passa dal turismo ma senza sradicare le radici della cultura boriqua. La morsa del passato si può toccare con mano in brani come Estamos Bien e Como Antes, probabilmente le tracce più nostalgiche di tutto l’album. Le riflessioni compiute da Bad Bunny sono però molteplici e non si limitano alla sfera personale ma toccano ambiti politici (Ser Bichote) e sociali: emblematiche in questo caso Solo De Mi, che a parole e immagini racconta del dramma delle violenze domestiche, e RLNDT, che chiama in causa la commovente storia di Rolandito Salas Jusino come si farebbe con una lettera inviata a un migliore amico che non c’è più. Una parte così oscura e introspettiva fa da contraltare all’anima più cafona e sanguigna del disco: dalla conclamata hit Mìa assieme a Drake (del quale Bad Bunny sembra poter seguire le orme) fino a veri anthem dal sapore latino e ricchi di autotune come Caro (dove nel ritornello si cela la voce di Ricky Martin) e La Romana.

Voto: 8