Alessandra Amoroso: 10 anni da protagonista

Fieracavalli. La carica dei 120 anni
24 Ottobre 2018
Ferragnez: quel labiale galeotto
24 Ottobre 2018

By Luca Forlani
24 Ottobre 2018

Alessandra Amoroso, una delle più celebri cantanti lanciate da Amici, festeggia 10 anni di carriera con un nuovo disco di inediti: 10, appunto. E fin dalle prime note si riconosce lo stile inconfondibile della cantante: un pop dolce e rassicurante. Alessandra canta la quotidianità, l’amore, la gioia di vivere. Un concentrato di solarità e buoni sentimenti. 10 riassume, traccia dopo traccia, il mondo musicale della cantante salentina. È un disco lungo – 14 canzoni – e racconta un ampio raggio di sfumature emotive, a cominciare da La stessa, firmata da Paolo Antonacci (figlio di Biagio). Colpisce La gente non sei tu, testo intimistico che segna (forse) la svolta verso un pop più maturo. Degna di nota anche Cadere piano firmata da Tony Maiello con Marco Rettani, Sabatino Salvati e Kikko Palmosi, uno dei testi più significativi dell’intero album. Daniele Magro, già autore di Alessandra Amoroso, riesce a tirare fuori la sua anima più soul e black in pezzi come Forza e corraggio. E proprio con Magro, l’interprete diventa anche cantautrice realizzando Ogni santissimo giorno, racconto della quotidianità e della semplicità di una coppia che, nonostante tutto, non smette di amarsi. Continua la collaborazione con Roberto Casalino che le regala Trova un modo, il brano più radiofonico. Non mancano la fortunata accoppiata Federica Camba – Daniele Coro (che la affiancano dai tempi di Immobile, la sua prima vera hit – quando era ancora ad Amici) con la melodica Forse domani. 10 si rivolge a un target ben preciso e strizza con decisione l’occhio alle radio (il che non è affatto un demerito).

Un disco onesto che riassume al meglio questi primi dieci anni di carriera. Alessandra Amoroso ha saputo costruirsi uno stile personale che la racconta al meglio. Alcuni brani lasciano presagire a un’evoluzione che coinvolgerà l’artista nei prossimi anni. Un’evoluzione necessaria: la ragazzina del Salento è ora una donna e una cantante con una sua riconoscibilità nel panorama italiano. Da sottolineare è anche l’impegno in qualità di autrice in alcuni brani. Un’artista che sa parlare alla sua generazione con semplicità ed eleganza. Protagonista assoluta di tutto l’album è la sua voce inconfondibile: spazia dal soul al pop più melodico senza perdere il suo “graffio”. Alessandra Amoroso, con la sua decennale carriera costellata di successi, rappresenta la cantante simbolo del talent show italico. Pochi, pochissimi (va detto) hanno avuto la sua stessa sorte. Talento, originalità, empatia e (anche) fortuna le hanno permesso di raggiungere un rapido successo ma, soprattutto, di riuscire a mantenerlo. L’augurio è che Alessandra Amoroso possa – nei prossimi dieci anni – mantenere e rafforzare il successo e la credibilità conquistati. E ciò che più colpisce della carriera della cantante (e di questo disco) sono onestà e integrità.

Alessandra Amoroso canta l’amore e la vita con semplicità. Non è necessario essere “cantanti impegnati” per saper parlare al cuore della gente, anzi. L’artista pugliese in questo è ineguagliabile. Empatia e comunicatività le hanno permesso di distinguersi, fin dagli esordi, nel mare magnum di cantanti da talent. E un ulteriore merito è stato quello di essere riuscita a staccarsi dalla trasmissione che l’ha condotta al successo, conquistando nuovo pubblico. Alessandra Amoroso celebra, soprattutto, il fatto di essersi affermata durante questi 10 anni come una realtà della musica italiana. Ancora tassello manca nella sua carriera: partecipare al Festival di Sanremo tra i big. E chissà che il 2019 non possa essere l’anno giusto. Il miglior modo per celebrare questi primi dieci anni di carriera. Claudio Baglioni, riconfermato “dittatore musicale”, potrebbe averci già pensato.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Alessandra Amoroso (@amorosoof) in data: