La Cravatta – “Primo passo serio?”
18 Gennaio 2017
Marta Bonometti – Var/City
18 Gennaio 2017

By Fabrizio Imas
18 Gennaio 2017

Possiamo dire tranquillamente che Olympia Solange è la Drag Queen più famosa di Parigi. Performer, ballerino e trasformista, ha iniziato la sua carriera con il cabaret “en travesti” più storico d’Europa il “ Madame Arthur”, passando anche per il “Palace” che tra la fine degli anni 80’ e primi anni 90’ è stato “the place to be” per tutti quelli che passavano per Parigi. Ora direttore artistico di una delle one night più famose al mondo (Paris by Night) collabora da anni con Bob Sinclar che chiede sempre una sua supervisione per creare il vibe della serata.

solange_2Come hai iniziato a fare le tue performance in Drag ?

Dopo tanti anni di scuola di danza, ho provato ad entrare nel cast del Lido’ e Moulin Rouge, ma non ero abbastanza muscoloso per essere un ballerino di cabaret, ed aggiungiamo che i miei look erano troppo stravaganti. Però ho avuto l’opportunità di lavorare al “Madame Arthur” uno dei primi locali con spettacolo “en travesti” di Parigi, sorto poco dopo la seconda guerra mondiale. Ho dovuto passare diversi provini con look androgini che erano parte predominante del periodo neo romantico degli anni 80’. La mia prima apparizione in un club è stato proprio allo storico “Palace” impersonando Nina Hagen.

Dove trovi i tuoi meravigliosi outfit ?

Arrivano da diversi designer che lavorano con il mondo del cabaret, mercatini dell’usato e negozi vintage. Mi duole dirlo ma per me diventa sempre più difficile trovare costumi di qualità rispetto ad anni fa.

solange_3Raccontami della tua serata più folle in un club.

Questa è davvero difficile come domanda, ce ne sono state davvero tante. Però ti voglio raccontare questa. Ho un bellissimo ricordo del Palace, che ha chiuso nel 1996, ed ora è tornato ad essere un teatro proprio com’era in origine. Nel 2012 per celebrare la festa del matrimonio Farida Khelfa (uno dei personaggi storici del club, nonché attrice e modella) ha deciso di ricreare il Palace esattamente com’era alla fine degli anni 80’, ha invitato tutte le persone che frequentavano il locale al tempo, è stato davvero incredibile , come viaggiare nella macchina del tempo.

Come hai conosciuto Bob Sinclar ?

Ho conosciuto Bob durante le riprese del video con Raffaella Carrà. Abbiamo parlato del Palace e di altri club che frequentavamo precedentemente insieme, e abbiamo capito di avere la stessa idea in comune, ovvero che le persone in un club non devono essere solo comparse, ma attori. Bob ha deciso di ricreare quel modo dando vita a “Paris by Night” e insieme abbiamo scelto il cast da proporre al pubblico. Ed io amo tutto questo.

Ti diverti sempre a fare il tuo lavoro ?

Se non mi piace non lo faccio, questa è la mia regola. Lavoro con il cuore e la mia sensibilità.

solange_4Cosa fai a Parigi in inverno ?

Durante l’inverno lavoro a diversi party, lavoro in radio e suono anche: DJ Solange.

C’è qualcosa che i tuoi fans non immaginano di te ?

I miei fans non hanno idea di come sono senza parrucca e paillettes, quindi solitamente non mi riconoscono di primo acchito. Amo essere Solange, ma non mi piacerebbe esserlo 24 ore al giorno. Amo essere Sylvain.

Cosa non deve mai mancare nella tua vita ?

La musica. Senza la musica non c’è vita.