Sun’s Out
25 Ottobre 2017
Trucker Jacket: il mito compie cinquant’anni
26 Ottobre 2017

By Redazione
26 Ottobre 2017

Quando incontri Maurizio Temporin hai la sensazione che qualcosa sia appena accaduto: mentre si presenta e ti parla dei suoi progetti futuri e dei lavori passati ti sembra che quello che ti dice prenda vita, catapultandoti in uno scenario mutevole. Un filone inesauribile di stupore e curiosità: sì, perché Maurizio è tanti lati dello stesso prisma che si riflettono. Nel 2007 pubblica con Rizzoli Il tango delle cattedrali. Con Giunti dal 2010 pubblica la trilogia per ragazzi IRIS, che sarà tradotta in diverse lingue.

Dal 2011 si dedica quasi esclusivamente alla regia e alla sceneggiatura, lavorando al fianco di Fabio Guaglione (regista di Mine), Tiziana Troja (Lucidosottile) e Max Papeschi. Il suo quartier generale è lo SPAZIO TEMPO(rin), un’alcova magica sui Navigli, una factory dove riunire creativi e specialisti di diversi settori tra cui cinema, editoria, arte, moda, pubblicità e comunicazione. Appassionato di tarologia e metafisica, si definisce anche un indagatore della realtà alla ricerca del rapporto segreto che l’uomo ha con l’universo. Un filo conduttore che muove, incosapevolmente, le nostre scelte…

Video: Gerti Ibra