“La Congrega” di Enrico Palazzo

Gigi Saccomandi: Raccontare una storia attraverso la luce
22 Febbraio 2016
Vincenzo Costantino: Nato per lasciar perdere, e vivere
25 Febbraio 2016

“La Congrega”

di Enrico Palazzo

congrega_1

Fashion e fashion-victim conoscono perfettamente “La Congrega”, il party più esclusivo ed unico di Roma. Segni particolari: tutti religiosamente vestiti di nero. Non è un optional, il look è fondamentale per accedere alla festa. Bisogna vedere per capire il concept di “Congrega” di Enrico Palazzo, ideatore e creatore della festa itinerante che tutti aspettano ogni quindici giorni nella capitale.

congrega_2

Durante Alta Roma l’evento più importante è sicuramente stato lo screening del pluripremiato docu-film di Yvonne SciòMagic Moment”, presentato a Venezia lo scorso anno. Il tutto si è svolto allo Scalo di San Lorenzo all’Ex Dogana dove non sono mancate celebrities del cinema e del blog ad applaudire meritatamente Yvonne.

congrega_3

Il lungometraggio racconta la vita di Roxanne Lowit, una delle fotografe più influenti nella moda nonché pioniera delle foto backstage alle sfilate. Le testimonianze/contributo sono del calibro di David Lachapelle, Diane Pernet e Amanda Lepore, con un tuffo nella New York degli anni Ottanta che strizzava l’occhio allo “Studio 54” ed a tutti i personaggi amati da Roxanne.

congrega_4

E per concludere la serata ovviamente l’after party è stato affidato a La Congrega.

congrega_5

Qual è il concept di Congrega?

Nasce qualche anno fa, come rivisitazione dei salotti culturali in chiave moderna e contemporanea per tutti gli artisti, che magari in una città come Roma si sentono spaesati da una realtà urbana molto vasta. Lo scopo è proprio quello di avere un luogo di appuntamento per fini ludici, dove poter entrare in contatto con altre persone e, magari, far nascere delle collaborazioni.
Il collante è la passione per la musica ed il look total black sulla scia delle avanguardie berlinesi.

congrega_6

Che tipo di festa è Congrega?

Più che una serata di clubbing, vogliamo sempre dare una connotazione culturale al party che non deve essere fine a se stessa, com’è successo adesso per Alta Roma o per l’Istituto Europeo di Design.

congrega_7

congrega_8

Foto: Angelo Cangani