Sandrini-Oliva: una proposta indecente
20 aprile 2018
TVLand: aggiungi un posto al tavolo (televisivo)
20 aprile 2018

By Fabrizio Imas
20 Aprile 2018

È diventata popolare all’età di sedici anni con il programma di successo internazionale targato Disney, Violetta, nel quale intepretava il ruolo di Angela “Angie” Saramego. Oggi, la bellissima argentina Clara Alonso è un’attrice versatile che lavora in giro per il mondo. La possiamo apprezzare nel nuovo film diretto da Valerio Attanasio, Il Tuttofare, dove accanto a lei troviamo anche Sergio Castellitto e Kasia Smutniak..

Ti saresti immaginata che la tua vita sarebbe stata in Italia?

Assolutamente mai, infatti la gente a volte mi chiede come mai parlo così bene l’italiano o come mai ho iniziato a lavorare nel vostro paese, rispondo sempre che è tutta colpa del destino. Non è un sogno che avevo da bambina, mi sono semplicemente ritrovata a lavorare qui e mi piace tantissimo, infatti spero non finisca mai il mio rapporto con l’Italia.

Quando è stato il momento in cui hai capito che il successo di Violetta era planetario?

È capitato in diversi momenti, il primo è stato a Milano in piazza del Duomo, che era veramente gremita di gente e l’altro è stato quando siamo andati in Polonia, dove mi sembrava già strano essere lì come prima cosa, poi essere scortati dalla sicurezza dei bodyguard tutto il tempo non era certamente qualcosa a cui ero abituata.

 

Hai sempre voluto fare questo lavoro fin da piccola?

Mi è sempre piaciuto cantare e ballare, ma da piccola non riuscivo a immaginare che potesse diventare un lavoro, era solo un qualcosa che mi divertiva tantissimo. A sedici anni ho iniziato a lavorare con la Disney e quindi a capire che poteva essere una professione. E da lì non mi sono più fermata.

 

Come sei stata scelta dal regista de Il Tuttofare?

All’inizio mi era stato chiesto di inviare un provino registrato via mail e io ho chiesto se era possibile farlo di persona in quanto avevo un viaggio previsto a Milano. Mi son detta perché non prendere un treno in giornata e andare a Roma a farmi vedere da vivo? La risposta è stata positiva e mi hanno detto che mi avrebbero aspettato. Il personaggio del film è davvero molto diverso da me e volevo essere sicura di poter far capire che potevo cambiare e trasformarmi nel carattere da loro richiesto. E così il giorno dell’appuntamento sono arrivata mezz’ora prima per potermi cambiare truccare nel modo giusto e quando mi sono presentata davanti al regista Valerio Attanasio ero già come lui voleva. Infatti quando mi sono cambiata e sono tornata a essere Clara gli è quasi stato difficile riconoscermi e la stessa cosa è successa quando mi hanno vista i miei amici nel film. Per me è il più bel complimento che ci possa essere.

Parlami del tuo personaggio all’interno del film.

Isabel è una ragazza sudamericana che vive in Italia ed è l’amante del personaggio interpretato da Sergio Castellitto. Si ritrova in una situazione di difficoltà in quanto non ha il permesso di soggiorno per rimanere nel paese, allora disposta a tutto si sposa con il tuttofare di Sergio e da lì iniziano a succedere tante cose talmente tragiche che alla fine diventano comiche.

 

So che hai un progetto a teatro in Spagna prossimamente…

Ho appena finito di girare un film in Spagna e ora sto preparando uno spettacolo di micro teatro, si tratta di una nuova maniera di fare teatro che si sta sviluppando in tutto il mondo, sarà la mia prima volta con una performance del genere in uno spazio piccolo e davvero vicino agli spettatori, sono molto emozionata e non vedo l’ora.

 

Preferisci la Spagna o  l’Italia?

Mi piace l’idea di poter essere in tutti e due i posti e poter scappare allo stesso modo da tutti e due i posti.

Related Post

!-- Facebook Pixel Code -->