InsideTheSYSTEM #4 – Survivor

Epic: nuovo trailer italiano
7 Marzo 2013
The Starlet Letter #2 – I 10 peggiori look della Milano Fashion Week
8 Marzo 2013

InsideTheSYSTEM #4 – Survivor

Il set di un servizio fotografico è una giungla; ivi troverete una fauna variegata, più o meno popolosa, ma rigorosamente suddivisa in rigidissime caste: abbiamo già parlato, nell’articolo precedente, della sfortunata categoria delle make up artist, specie confinata, suo malgrado, all’anello più basso della catena alimentare. Oggi spostiamo invece l’attenzione sul re della set-savana modaiola: LO STYLIST!

Ebbene si, pur contendendosi il titolo di “maschio alfa”, a suon di sguardi feroci e ruggiti, con il fotografo spesso chi appartiene alla razza Stylist ha la meglio sulle altre specie. Lo stylist è una creatura aggressiva. Lo stylist nasce per dominare. Lo stylist è in continua lotta per il potere; ma soprattutto non conosce pietà. Allo stylist non importa se l’orecchino da kg 2,5 che ha portato dal Giappone non ti entra perché sembra un dilatatore di lobi degno dei più pittoreschi esemplari deambulanti in Piazza Verdi a Bologna; lui lo deve fotografare e te lo infilerà in quel dannato buco.

Allo stylist non importa se il bustino in legno di ciliegio, concepito per uccidere causa applicazioni di oggetti contundenti che non tengono minimamente conto dell’anatomia femminile ha sul tuo corpo l’effetto della “Vergine di Norimberga”: lui lo deve fotografare e stai sicura che ti ci strizzerà dentro. Allo stylist non importa se le scarpe ottenute dallo showroom più fico di tutta Milano sono di due numeri più grandi e dotate di tacchi che ti impediscono la postura eretta, figuriamoci una posa degna di questo nome; lui le deve fotografare e tu le valorizzerai come fossero pantofole “Fly Flot”. Lo stylist è una leonessa, è totalmente focalizzato sui suoi cuccioli che proteggerà a costo della vita. La tua ovviamente. I suoi vestiti/accessori/chincaglieria varia, infatti, NON SI TOCCANO; solo lui può e, anche se si trattasse di semplici mutande Tezenis di cotone elasticizzato, SARA’ LUI A FARTELE INDOSSARE.

E non conta se costringendoti in un top con il collo adatto ad un neonato rovinerà il lavoro di trucco e parrucco. E non conta se il fotografo ha piazzato la luce principale dalla parte opposta alla sua indispensabile spilla di vattelapesca. E non conta se l’abito è una 36 e tu sei una 38; questo non è un suo problema.

Ciò che devi fare, qualunque cosa lui ti costringa a fare, è solamente andare avanti, come Rocky. Non fa male, non fa male! Entra nelle grazie dello stylist ed avrai una possibilità in più di sopravvivere. E’ la dura legge della giungla e chi non vi si adegua è destinato a soccombere.
Come si dice, se non puoi batterlo, fattelo amico.