Dina Goldstein – Per quanto tu possa essere razionale, ci sarà sempre una favola alla quale finirai per credere.
13 Settembre 2016
Oriana Fallaci – L’elegante pecora nera
14 Settembre 2016

stile_al_potere_1

 

Sono le donne più potenti della Terra, ricoprono incarichi importantissimi, manovrano milioni e da loro dipendono migliaia di posti di lavoro o le sorti di un’intera Nazione. Che non amino la moda si può immaginare, ma come si vestono?
Preferiscono quasi tutte abbigliamento tradizionale: tailleur, blazer, tubini. Prevalentemente di colori scuri o neutri, anche se i colori non vengono sdegnati.

Angela Merkel

Classe 1954, cancellerie federale della Germania dal 2005, è ritenuta la donna più influente e potente del mondo.
Ama i colori, gli aranci, i verdi e i bluette. Ha un guardaroba molto tedesco, abbastanza ripetitivo.
La sera utilizza spesso tessuti rigidi come il mikado e gonnellone lunghe sotto a fascianti blazer a maniche corte.
Senz’altro non spicca per eleganza.

stile_al_potere_2

Hillary Clinton

Senatrice americana in corsa alle presidenziali 2016. Dal 2009 al 2013 Segretario di Stato degli Stati Uniti.
Classe 1947, sorridente, solare. Stilisticamente raramente osa, preferisce dare un’immagine strettamente connessa agli incarichi che ricopre.
Tuttavia non sdegna richiami orientaleggianti per il tempo libero o occasioni più tranquille.
Seppur con poco stile ha senz’altro molta classe.

stile_al_potere_3

Janet Yellen

Nata a Brooklyn nel 1946 è la terza donna più potente del Mondo. Economista e politica è il presidente della Federal Reserve dal 2014.
Sposata con George Akerlof vincitore del Nobel per l’economia. Non vanta di grande fascino ma sicuramente possiede molto carisma.
Mente eccelsa e grande intellettuale, famosi i suoi minuscoli occhialini da lettura. Vive fra i numeri e ama ostentare il suo totale disinteresse nei riguardi del Fashion.
Può permetterselo ovviamente, ma qualche tailleur più femminile non sarebbe male.

stile_al_potere_4

stile_al_potere_4c

Melinda Gates

Nasce a Dallas nel 1964, imprenditrice e moglie di Bill Gates. La “Dama Comandante Onoraria dell’Ordine dell’Impero Britannico” per i servizi alla filantropia e allo sviluppo internazionale anche come immagine non è male. Colorata, sorridente, pochi gioielli, amante dei fiori. Molto bella quando opta per un immagine più british e severa, quando osa con colori eccessivi perde appeal.

stile_al_potere_5

Christine Lagarde

Nata a Parigi nel 1956. Direttore Operativo del Fondo Monetario Internazionale e dal 2007 al 2011 Ministro dell’Economia e dell’Industria francese.
Francese, molto francese di portamento e stile. Amata dal fashion system per il suo fascino e la sua eleganza. Sempre attenta ai dettagli, sempre attenta alle tendenze. Conferma del fatto che abbinare carriera e stile è possibile. Caso più unico che raro.

stile_al_potere_6

Susan Wojcicki

Altra donna schiva e lontana dai fotografi è dal 2014 amministratore delegato di Youtube. Manager di successo nata in California nel 1968 ma di origine polacca. Ama gli abiti in jersey ed evita colori accesi. Odia truccarsi, il minimo necessario solo per foto e comparse televisive.

stile_al_potere_7b

Ana Patricia Botin

Nata a Santander nel 1960, è l’amministratore delegato di Santander UK, filiale britannica del Banco Santander Central Hispano.
Cresce nel lusso, figlia della marchesa Paloma O’Shea, non le mancano di certo appeal stile. Anche se, nonostante l’incarico che ricopre, tende a non perdere mai l’immagine della damina un po’ d’altri tempi.

stile_al_potere_8

Meg Whitman

Questa bionda signora nasce a New York nel 1956 ed è il presidente e amministratore delegato di HP.
La manager di successo predilige un look tradizionale: giro di perle, tailleur. Non ama i colori, preferisce sempre grigi e blu.

stile_al_potere_9