Calcio storico 2017: la finalissima
26 Giugno 2017
Estate al cinema: i film da non perdere
27 Giugno 2017

By Barbara Cialdi
26 Giugno 2017

Sarà una coloratissima estate quella prevista per il 2018. In questi giorni a Firenze, nella location della Fortezza da Basso, dopo la kermesse di moda uomo terminata da pochissimo e che ha registrato il tutto esaurito, è andata in scena l’edizione numero 85 della fiera moda bimbo, leader in Europa e nel resto del mondo. Boom Pitti Blooms, il mood di quest’anno, ha come obiettivo il tema tropical, per un viaggio a colori che mette in risalto superfici leggerissime e fresche con ironia e giocosità. Il kidswear in mostra con 538 brand complessivi, e un importantissimo special guest: Dolce & Gabbana, che per l’occasione ha creato un mercato di fiori con ortensie, freschi boccioli di rose rosse, margherite e girasoli, riprendendo quello che è uno tra i temi più cari alla maison. Abiti a fiori, pigiamini in seta, gonne e abiti con la stampa delle maioliche per affermare il fascino unico del Made in Italy.

Le aziende più prestigiose al mondo ci fanno scoprire la nuova moda luxury creata solo per i più piccoli (da 0-14 anni) e tra i nomi più altisonanti troviamo quelli di Giuseppe Junior (la linea di Giuseppe Zanotti dedicata ai più piccini) Herno, I Pinco Pallino, Kenzo e Laura Biagiotti Dolls. Impossibile non citare anche Manuel Ritz, Marcobologna, Monnalisa, Miss Grant, N°21 Kids, Patrizia Pepe, Roberto Cavalli Jr., Neil Barrett, Scotch & Soda e Stella Jean. Grande attenzione per il popup Baroque Leopard di Roberto Cavalli, che rilancia la nuova collezione Junior della casa di moda fiorentina.

Tra le novità che interessano questa nuova edizione di Pitti Bimbo c’è per la prima volta Bamboom, azienda italiana che realizza abiti e accessori in bamboo organico e che debutta nella Fancy Room, l’area dedicata alle tendenze bimbo. Assolutamente da non perdere i nuovi calzini Gallo per bambini per la prossima stagione, ai quali si uniscono anche vestiti e complementi con ramage e stampe floreali. E se Petit Bateau resta fedele al proprio concept in stile nautico, Silvian Heach Kids ci sorprende con t-shirt e felpe per lui dai motivi casual-urban e abitini per lei, tra cui anche camicie annodate sul davanti e gonne in stile skater.

Ma stiamo pur sempre parlando dei più piccini, e quindi il divertimento viene prima di tutto. Lezioni di mini-yoga, sfilate sulle rive dell’Arno (by Il Gufo), progetti ispirati al mondo dei cartoon come la capsule collection dedicata a SpongeBob firmata Bad Deal. La storica manifestazione dedicata alla moda in tema di tendenze resta leader nel settore, con capi che sembrano rubati al guardaroba dei grandi. Un evergreen dal sapore classico fatto di pizzi, vichy, abiti romantici e dettagli preziosi, come glitter e paillettes. L’offerta è davvero infinita e la parola d’ordine, anche quando si tratta di abbigliamento, è “giocare”.

Ph: AKAstudio – Collective