#MFW Women – Focus on Alberta Ferretti
23 Febbraio 2017
Oscars 2017 in pillole
24 Febbraio 2017

By Pietro Rebosio
24 febbraio 2017

Prada, decisamente Prada. Se per la recente collezione uomo Miuccia Prada aveva volontariamente posto un limite a esplosioni e ricerche creative sentendosi preoccupata della direzione nella quale la politica americana e scala europea si sta direzionando, torna con carica in questa collezione.

Quella che racconta la direttrice creativa è una storia di femminismo, di donne che non si arrendono, determinate, coraggiose, intransigenti. Una profonda riflessione sulle condizioni della donna dal 68′ ad oggi. Gli anni di piombo, la new economy, le crisi. In un manifesto glamour e antichizzato sfilano dame contemporanee fra frange di cristallo, piume, velluti, nylon, pellami e faux fur. Sciarpe e cappelli tricot parallelamente a Mary-Jane gioiello, tacchi di cristallo e collane-conchiglia manifestano nel reale il nuovo – i nuovi – volti della donna contemporanea.

E le sofisticate forme di femminismo, slegate dall’immagine della donna che vive rispondendo del proprio corpo e della propria forma, sono Prada, decisamente Prada.