#MFW Women – Focus on Laura Biagiotti
27 Febbraio 2017
La mia routine di bellezza giapponese
28 Febbraio 2017

By Fabrizio Imas
28 febbraio 2017

Aigner appartiene a quelle case di moda del secolo scorso che, dopo vari cambi direzionali, ora hanno un proprio carisma, una solida base creativa e un’identità ben marcata. La maison è stata fondata da Etienne Aigner, nato nel 1904, il quale prima di aprire il suo atelier si è forgiato al fianco di Christian Dior e Cristobal Balenciaga.

Il punto di forza è rappresentato dagli accessori: infatti borse e scarpe sono un cult per le fashion victim degli ultimi cinquant’anni, con la scelta di pellami di primissima qualità rimasta invariata per più di mezzo secolo. Per la Milano Fashion Week il direttore creativo Christian Alexander Beck ha scelto Piazza Duomo con la Sala delle Cariatidi allo scalone Arengario a fare da teatro alla sfilata.

Si parte con la musica live del duo indie pop Nalan 381, che ci fa capire subito il ritmo della donna Aigner. La collezione risulta essere molto equilibrata, con un perfetto connubio tra vecchio e nuovo: questo lo ritroviamo anche nella scelta dei materiali, dalla lana al feltro, passando alla pelle e arrivando a materiali stampati di nuova generazione . Gli stili si confondono per dar vita ad una personalità unica, chic, militare ed elegante. Una particolare attenzione viene data alle silhouette ed agli immancabili colli alti.