#MFW Man – Focus on Ermenegildo Zegna Fall 2017
15 Gennaio 2017
#MFW Man – Focus on Neil Barrett Fall 2017
16 Gennaio 2017

Milano Fashion Week. Con questa collezione debutta Francesco Risso come direttore creativo Marni. E lo fa ambientando la sua, visibilmente diversa, storia in un mondo pop-digital con un importante retroscena naif.

Per comprenderne meglio il percorso – di come si sia avvicinato a un’estetica differente -limitrofe a MSGM, Prada e il mondo “di infanzia concettuale” – si potrebbero guardare le ultime due fall menswear. Quella del 2015 in particolare. Gli elementi di composizione merceologica sono rimasti invariati. Ad esplodere sono le fantasie – prima quasi assenti – e i cromatismi accesi di conseguenza. Tutto subisce un processo ludico.

I visoni rasati lucidi bordeaux e neri diventano montoni peluches patchwork o applicati su tessuto. Maxi cappelli fur sdrammatizzano l’uomo in filosofia cartoon parallelamente a tessuti imbottiti, doppiati e trapuntati utilizzati per capispalla e pantaloni. Si intrecciano stampe dal vago richiamo african tribe con tartan e optical. Le vestibilità sono ampie e rilassate, le spalle segnate. Interessanti i richiami al homewear che negli ultimi cinque, sei anni sta assumendo ruoli sempre maggiori non tanto all’interno delle collezioni quanto nel lavoro di styling.

La scala cromatica è calda (terra si siena, sabbia, mattone, porpora) con bianco, light grey e blu pastello. L’immagine è tranquilla. L’uomo dai tratti vagamente romantici. Un uomo in viaggio, da un mondo estetico a un altro. E sta affrontando questo percorso nel modo più contemporaneo possibile. Con spirito leggero e naif.