Missione abbronzatura
24 Maggio 2017
Willem Dafoe pronto a vestire i panni di Van Gogh
25 Maggio 2017

By Chiara Angelinetta
25 Maggio 2017

“Con questa collezione ho voluto ricreare tutto ciò che il Giappone mi ha saputo trasmettere in tutti questi anni di visita”. Parla dall’avveniristico Museo Miho di Kyoto Nicolas Ghesquière, direttore artistico di Louis Vuitton, che ha deciso di proseguire sulla strada dell’arte per presentare i cinquantacinque look della collezione Cruise 2018, passando dal Louvre (teatro d’eccezione durante l’ultima Fashion Week parigina) alle atmosfere oniriche del Sol Levante.

La location, che ha lasciato i più senza parole, è immersa nel verde e la si raggiunge passando attraverso un ponte sospeso che collega due montagne; lo stesso su cui le modelle hanno sfilato di fronte ad un pubblico fluttuante, creando un’armonia perfetta tra modernità e tradizione, avanguardia e natura.

Per la collezione Resort firmata Louis Vuitton si intrecciano Oriente e Occidente, futurismo e poesia. Gli abiti, rivisitati in chiave moderna, rievocano le vesti della tradizione giapponese ispirandosi ai samurai, ai guerrieri nipponici ed ai pattern delle pitture di Hokusai. Le stampe di borse e accessori sono state realizzate in collaborazione con il designer Kansaï Yamamoto mentre i berretti sono stati creati da Kristopher Haigh, fondatore del brand 1K.

A closer look at the #LVCruise 2018 Collection by @nicolasghesquiere. Watch the show now at louisvuitton.com.

Un post condiviso da Louis Vuitton Official (@louisvuitton) in data: