Iacopo Barison – Le stelle cadranno tutte insieme
30 Maggio 2018
Pusha T vs Drake: il dissing continua
31 Maggio 2018

By Fabrizio Imas
31 Maggio 2018

Negli ultimi mesi si è molto parlato della Maison parigina Givenchy. Oltre alla triste scomparsa del suo fondatore Hubert de Givenchy lo scorso marzo, il marchio per la prima volta ha scelto una donna per rivestire il ruolo di direttore creativo. Clare Keller ha già avuto modo di dimostrare il suo talento di stilista quando Meghan Markle l’ha scelta per creare il suo abito da sposa, nelle nozze reali con il principe Harry.

Eleganza e femminilità sono le parole d’ordine di Givenchy, che da oltre 50 anni è una delle maison più amate da star di calibro internazionale. Leggendaria è stata l’amicizia tra Huber e Audrey Hepburn, così come indimenticabile è l’abito che l’attrice sfoggia in Colazione da Tiffany. Ma non è stata solo lei a essere ammaliata dallo stile Givenchy, anche Jacqueline Kennedy, Ingrid Bergman, Lauren Bacall, Greta Garbo, Elizabeth Taylor e Grace Kelly si rivolsero al couturier nel corso della loro carriera.

Huber de Givenchy fonda la sua maison a soli 24 anni. Il suo obiettivo è creare uno stile chic e senza tempo. A succedere il quarantennio del fondatore dal 1995 arriviamo nomi di spicco come John Galliano, Alexander McQueen e Julien MacDonald. Dal 2005 a prendere le redini di Givenchy è Riccardo Tisci che dà nuova vita al marchio portando con sé una visione fresca e moderna. Ancora una volta i grandi nomi dello spettacolo indossano Givenchy, tra questi Beyonce, Rooney Mara, Cate Blanchett, Emma Stone, Julianne Moore e Julia Roberts.

Oggi, con Clare Keller al timone, il marchio sembra indirizzato verso una riscoperta di quelle linee semplici ed eleganti che lo hanno contraddistinto nei primi anni. Non a caso l’abito da sposa di Meghan Markle richiamava alcuni dei disegni del suo fondatore.

A metà maggio, per festeggiare il primo anno dall’apertura della boutique romana del marchio, nella meravigliosa cornice di Villa Maraini si è tenuto un cocktail party super esclusivo intitolato The Secret Garden. Dal tavolo da ping pong con il logo Givenchy alle sdraio che costellavano il giardino, ogni dettaglio non era lasciato al caso. Il pubblico veramente selezionatissimo ed elegantissimo in ogni angolo del giardino poteva trovare l’intrattenimento che preferiva, dal ping-pong che al tiro con le freccette, mentre giocolieri e trampolieri si univano agli ospiti.

Anche durante la festa impossibile non parlare del matrimonio reale e di come le vendite siano impennate dopo che Meghan è scesa dalla macchina. Sembra che il 2018 sarà un anno fortunato per Givenchy. Possiamo solo stare a guardare.