Federico Cina – La moda è romanticismo

Simone Di Crescenzo: il nuovo volto della divulgazione musicale
12 Febbraio 2020
Spread the Love: la playlist di cui innamorarsi oggi
14 Febbraio 2020

By Serena Casellato
14 Febbraio 2020

FASHION NEWS

“Capace di esplorare narrative personali attraverso l’uso di tessuti e stampe”. La motivazione dietro la vittoria del giovanissimo Federico Cina nel concorso “Who is On Next?” sta tutta in questa frase. I suoi capi femminili, indossati indistintamente da ragazze e ragazzi, hanno un che di romantico. Perfetta anche la scelta della canzone, Vedrai Vedrai di Luigi Tenco. Federico dimostra come dalla sofferenza (la collezione è ispirata a una delusione amorosa) possa nascere dell’arte.

Come ha influito il tuo percorso scolastico sulla creazione del tuo concetto di moda?

I quattro anni che ho passato a Firenze, mentre frequentavo il Polimoda sono stati fondamentali, perché mi hanno aiutato a scoprire me stesso, al di là della parte tecnica. Il mio percorso scolastico mi ha cambiato molto, mi ha aiutato a crescere e a maturare sotto diversi aspetti, ma soprattutto mi ha fatto riflettere sulla mia persona e sui miei obiettivi.

Quali sono i tuoi materiali preferiti?

Amo utilizzare tessuti semplici, come il cotone e il drill, poiché sono materiali estremamente versatili e mi permettono di modificare e valorizzare un capo come meglio credo.


Abbiamo visto sfilare la tua collezione proprio durante il prestigioso contest “Who’s On Next?” ideato e realizzato da Altaroma in collaborazione con Vogue Italia. A cosa ti sei ispirato?

La collezione si ispira ad una mia passata storia d’amore, un’esperienza intima e personale che ho attraversato in giovane età; infatti il concept nasce da un doloroso sentimento di delusione e smarrimento.


Che cosa rappresenta per te la vittoria a questo premio così importante? E in che modo questa esperienza ha influenzato il tuo brand?

La vittoria di “Who’s On Next?” rappresenta per me un traguardo straordinario che mi ha dato l’opportunità di misurarmi con numerosi talenti internazionali in una realtà solida e professionale. Questa esperienza mi spinge a prendere ancora più seriamente il progetto Federico Cina. 


Se dovessi vestire un’icona del passato e un influencer del presente, chi vorresti che fosse e perché?

Sinceramente non seguo molto il mondo degli influencer, in quanto sono molto affezionato ai “vecchi tempi”. Infatti, se dovessi vestire un’icona del passato, sarebbe sicuramente James Stewart, protagonista di numerosi film diretti da Alfred Hitchcock, che considero come un monumento della storia del cinema hollywoodiano.

I progetti per il futuro di Federico Cina? 

Sarò presente, ancora una volta, ad Altaroma dove sfileremo con la collezione invernale il prossimo gennaio; mentre in settembre saremo inseriti nel calendario ufficiale di Camera della Moda di Milano. Sono entusiasta del futuro e spero vivamente di avere le opportunità necessarie per mantenere in vita questo progetto il più lungo possibile.