Weekend is Playlist vol. 29
28 Settembre 2018
TVLand – Virginia Raffaele e le sue maschere
28 Settembre 2018

By Barbara Cialdi
28 Settembre 2018

Prince, i Queen, Whitney Houston, Elton John, Duran Duran e molti altri interpreti hanno scandito con le note dei loro più celebri successi la passerella della sfilata della maison Balmain, capitanata dal giovane designer Olivier Rousteing, che ha presentato oggi a Parigi i suoi look  per la prossima primavera/estate. #Balmainarmy, questo il nome della collezione che ha ricevuto ben 4 minuti di applausi. L’ennesima vittoria per  il geniale stilista francese che è riuscito nel corso degli anni a risollevare energicamente la casa di moda parigina di cui è direttore creativo dal 2011 (quando aveva solo 24 anni).

Protagonisti sono gli anni 80/90 con abiti argentati, leggeri ed impalpabili, ma dai dettagli inconfondibili. Le spalline bombate di giacche e camicie; i pantaloni a vita alta e gli abitini effetto glitter che evocano le notti in discoteca. Le top model abbondano in questa scintillante mattinata di autunno: Cara Delevingne apre la passerella cantando a squarciagola un brano di Prince, a seguire ecco Magdalena Frackowiak, la supermodella polacca già testimonial di Ralph Lauren, Alessandro Dell’Acqua e Oscar de la Renta, la biondissima russa Natasha Poly, richiesta dalla più importanti case di moda del mondo e Julia Van Os, modella olandese dal viso angelico e dalle curve mozzafiato. Di grande impatto gli abiti composti da pantaloni di plastica trasparente, le giacche fatte di piume e di ruches brillanti, i jeans rivestiti di cristalli: una collezione piena di allegria e positività che incendierà la prossima stagione estiva. L’opulenza degli anni 80 accostata alle linee fluide degli anni 90 creano l’effetto desiderato dall’enfant prodige della moda: una donna forte, orgogliosa ed elegante, che non ha paura di mostrarsi e affronta la vita con grinta e ottimismo. Lo stilista ha ringraziato tutti a fine sfilata in un look total white, mentre gli applausi continuavano incessanti nella splendida cornice di Place de Hotel de Ville, la location preferita dal giovane Rousteing.