Suicide Squad 2, Mel Gibson alla regia?
17 Febbraio 2017
Certe Notti al Teatro Manfredi
20 Febbraio 2017

By Fabrizio Imas
17 febbraio 2017

La sera di San Valentino a Roma in Belsiana 66, a due passi da Piazza di Spagna, ha avuto luogo l’inaugurazione del nuovo flagship store di Atelier Emé, casa di moda conosciuta in tutto il mondo non solo per i vestiti da sposa, ma oramai apprezzata anche per i suoi abiti couture che padroneggiano sui red carpet.

Il parterre di bellissime ed incantevoli interpreti del cinema e della televisione italiana era davvero da applausi. Tra gli ospiti si potevano ammirare Katy Sounders protagonista di Tre metri sopra il cielo e Ho voglia di te, la sicilianissima Stella Egitto, attrice di tantissime fiction come Romanzo Siciliano e Io sono libero, Valentina Romani che ricordiamo in Che Dio ci aiuti e Gaia Messerklinger di Non è un paese per giovani firmato da Giovanni Veronesi.

E poi la coppia di neo sposi Francesco Montanari-Andrea Delogu. Lui è il Libanese della serie Romanzo Criminale, lei la brillantissima voce di Radio 2 e conduttrice di diversi programmi come Stracult che si è lasciata andare a qualche battuta con noi.

Come hai conosciuto Ateler Emé?

Lo conoscevo come atelier di abiti da sposa manon mi ero mai approcciata a loro, anche perché capisci bene, mi sono già sposata sei mesi fa! Poi quando mi hanno fatto entrare in questo meraviglioso mondo incantato di abiti da sogno, sono impazzita. Sono tutte cose molto delicate con tante trasparenze che rendono la donna più provocante ma mai volgare. Ecco, queste cose mi fanno diventare matta in quanto rappresentano proprio il mio stile quando scelgo gli outfit per i miei lavori.


Vedendoti sembra che tu abbia un’immagine più rock…

Sì decisamente e i tatuaggi in bella mostra ne sono la prova, ma fanno veramente parte di me. Mi piace mischiare gli stili, magari un abito più classico lo abbino ad un trucco più pesante: vorrei evitare di sembrare troppo brava ragazza. Voglio giocare a quello che sognavo da bambina, cioè avere i gonnoni lunghi ed assomigliare ad una principessa, però voglio potermi muovere, sono una donna e ti faccio anche vedere un po’ di fondoschiena con lo spacco se mi va!


Invece cosa scegli di indossare quando non sei ad un evento?

In realtà scelgo ciò che mi colpisce, magari anche una di queste gonne importanti con una scarpa da tennis, oppure un pantalone di Francesco (Montanari, il marito) però stretto in vita con una mia cintura. Quello che cerco di fare è di non essere prevedibile.