Marco Pannella, martire della libertà
19 Maggio 2016
Black Celebration
19 Maggio 2016

Le grandi assenze suscitano sempre grandi emozioni.

Forse proprio per questo, il nero, è portatore di un bagaglio emozionale impressionante.

E’ l’assenza del colore. La nostra vista lo percepisce soltanto in assenza di luce.

L’abbiamo messo in ordine e interpretato in un universo al maschile.

castellani_6c

Elementi rock si fondono con un mondo new dandy: gilet di pelle borchiati e pantaloni con importanti applicazioni metalliche vengono dipinti con voluminosi cappelli e alte sneakers.

Le geometrie dello sfondo si mescolano con le curve degli elementi in primo piano di forte connotazione maschile.

Pipe e cappelli traghettano al surrealismo di Magritte. E se per lui “ceci ne c’est pas una pipe” invece lo è in questo mondo, e alleggerisce gli spigoli di sfondo.

Sfumature di grigio ambientano l’essenza dei capi in uno spazio contemporaneo e incomprensibile, fra metalli e cemento, forse persino alieno.

Se nelle tribù Masai del Kenia il nero è associato alle nuvole che portano pioggia, ed è simbolo di prosperità, nell’inferno urbano diventa scelta emotiva.

castellani_2b

castellani_3b

castellani_4b

castellani_5b

castellani_6b

Photo & Retouch: Marco Castellani & Renèe Liszkai
Styling: Luca Zanni
MUA & Hair: Bianca Marzocchi
Model: Jorrit & Miguel @ iLove
Video: Gerti Ibra
Outfit: Pasquale Bonfilio, Plùs Que Ma Vìe, Al Pascià, JF London, Absynthe, David Marc, Amen, Henau, Zerosettanta Studio