Dellera presenta la collezione 2017
2 Dicembre 2016
Referendum, trionfa il No. Renzi: “La poltrona che salta è la mia”
5 Dicembre 2016

Piazza Gae Aulenti è ormai sempre al centro della vita dei milanesi e di chiunque si trovi a visitare Milano negli ultimi anni. Inaugurata l’8 dicembre 2012, progettata dall’architetto argentino Cesar Pelli e dal suo studio, il Pelli Clarke Pelli Architects, e gestita dallo Studio Coima Sgr, deve il suo nome al celebre architetto e designer Gae Aulenti, architetto italiano insignita del premio alla carriera dalla Triennale proprio nel 2012, a pochi mesi dalla sua morte.

gae_aulenti_2

Collocata nel centro direzionale di Milano vanta una posizione molto inusuale per il contesto in cui è inserita. Guardandola, infatti, si nota subito una delle sue caratteristiche principali, l’altezza. Rialzata di 6 metri rispetto al livello della strada circostante, si presenta quindi come una piazza circolare sopraelevata con un diametro di 100 metri e una superficie di 2300 metri quadri. In pochi anni è già diventata simbolo della Milano contemporanea. Situata in fondo a Corso Como, al centro della movida milanese, vanta la presenza dell’imponente Unicredit Tower, che dall’alto dei suoi 231 metri, rappresenta il grattacielo più alto d’Italia. Adiacente a Palazzo della giunta regionale lombarda, al grattacielo Pirelli, al Bosco Verticale, al progetto City Life e alle Torri Garibaldi, rappresenta quindi il nodo nevralgico del Progetto Porta Nuova ma anche una delle aree più attive di Milano. Ma non è tutto.

Dotata di tre ampie fontane che consentono giochi d’acqua e di luce, con una copertura in ardesia e una panchina scultura di più di 100 metri, si è aggiudicata uno dei premi di architettura più prestigiosi: il Landscape Institute Award 2016, premio che valuta i progetti più innovativi del mondo nel campo del design e della progettazione architettonica e del paesaggio. Battendo più di quaranta pretendenti da tutto il pianeta, entra di diritto nella lista delle piazze più belle del mondo.

Ma nonostante riconoscimenti e premi, la piazza non si accontenta di essere diventata uno dei simboli di Milano e dell’Italia a livello internazionale, e aspira a divenire sempre più un luogo di incontro, socialità e intrattenimento. E infatti, ecco che per festeggiare i suoi quattro anni, dall’8 al 10 dicembre, la piazza ospiterà l’ennesima iniziativa. Oreo, il famoso marchio di biscotti, arriva a Milano con una giostra colorata e divertente che permette di ricreare quell’aria di meraviglia e di gioco tipico del Natale. Con un’attrazione che solitamente è tra le preferite dai bambini, si prospetta, anche per gli adulti, l’occasione per scatenare l’immaginazione e tornare anche loro bambini per qualche minuto. E allora, anche una piazza frenetica e centro di lavoro come questa ogni tanto può fermarsi e lasciare posto al gioco.