Tredici Pietro – Assurdo Tour
11 Ottobre 2019
Healthy Color – La nuova sfida di Sfera e Andrea Petagna
16 Ottobre 2019

By Barbara Cialdi
15 Ottobre 2019

Quaranta scatti dedicati alla band un tempo guidata da Roger Waters e David Gilmour sono in mostra alla galleria Ono Arte Contemporanea di via Santa Margherita 10 a Bologna. Un’esposizione – ad ingresso gratuito – che propone al pubblico immagini di vita quotidiana ed artistica di uno dei gruppi rock più famosi al mondo. I Pink Floyd immortalati da Storm Thorgerson, grafico di fiducia della band britannica e cofondatore dello studio Hipgnosis, da Jill Furmanovsky, famoso fotografo inglese specializzato in ritratti di artisti rock (tra cui Oasis, Sex Pistols, Bob Marley, Led Zeppelin ed Amy Winehouse), da Colin Prime, assistente di Helmut Newton e Richard Avedon ed infine da Baron Wolman che ha scattato le immagini a San Francisco nel 1967, in occasione del primo tour americano dei Pink Floyd, quando nella formazione era presente ancora il cantante, chitarrista e autore Syd Barrett, scomparso nel 2006 dopo essersi ritirato dalle scene e portando con sé un alone di mistero e leggenda.

Tra musicisti e fotografi spesso si innesca un legame che va oltre lo scatto. Le immagini rappresentano momenti in cui tra entrambe le parti si stabilisce un’intesa, un’amicizia. La sinergia che si crea durante uno scatto fotografico, legato ad un particolare momento della  carriera stabilisce un’unione che diventa imprescindibile nel tempo al punto che, a volte, diventa difficile pensare a come sarebbe andata la strada di un cantante famoso se la sua arte non si fosse incontrata con il talento e l’intuizione di chi lo ha immortalato.

Questo vale anche per i Pink Floyd, la cui storia è intrecciata a doppio filo con l’estro di Storm Thorgerson, fotografo e illustratore che con il suo Studio Hipgnosis ha dato vita ad alcune delle copertine più iconiche del gruppo. Su tutte Atom Heart Mother del 1970 e The Dark Side of The Moon, la cui cover è diventata il simbolo della band. Fino al 30 novembre quindi le star di The Wall e di Wish You Were Here, album che hanno fatto la storia del rock, saranno mostrate al pubblico all’apice della loro carriera e del loro successo planetario.

Ph: Getty Images