Astrologia & Tema Natale – Alessandro Nava
15 Gennaio 2018
Pitti Uomo 93: Made in Sol Levante
16 Gennaio 2018

By TiTo Ciotta
15 Gennaio 2018

Avevamo lasciato la coppia artistica (e nella vita) Bruna Serina de Almeida e Marco Oliva nel giugno del 2016 con lo spettacolo/manifestazione contro la realizzazione di un inceneritore a Retorbido, nell’oltrepò pavese: “Molti teatri sono sovvenzionati – queste le parole di Bruna – quindi certe tematiche è meglio non affrontarle, noi invece siamo una compagnia libera e abbiamo detto NO inceneritore a Retorbido perché la realizzazione di questo inceneritore cambierebbe il territorio, per le sue dimensioni, e la vita di tante persone”. La buona notizia è che l’inceneritore non si farà. Oggi, ritroviamo i due fondatori della Compagnia Teatrale Oltreunpò con un nuovo spettacolo dal titolo importante; La condizione umana, presso il Teatro Delfino di Milano.

La condizione umana è ispirato alla tela del surrealista belga René Magritte (“La condizione umana”, per l’appunto). Per chi non conoscesse quest’opera ci troviamo in una stanza, davanti ad una finestra, che mostra un paesaggio la cui parte centrale è coperta da una tela dipinta, appoggiata ad un cavalletto.

LA CONDIZIONE UMANA
dal 18 al 21 gennaio 2018
Teatro Delfino – Piazza Piero Carnelli – Milano
di Marco Oliva e Gaia Barbieri
regia Marco Oliva
con Martino Iacchetti, Elena Martelli, Gabriele Natale, Bruna S. De Almeida

Ad ognuno di noi sarà capitato di domandarsi quale sia, oggi, la condizione umana in cui viviamo, no? Quindi ci siamo fatti aprire le porta della sala prove da Bruna e Marco, i quali ci hanno permesso di assistere a qualche “quadro” del loro spettacolo, ancora in fase embrionale. Durante una pausa è nata questa interessante chiacchierata.

La tela di Magritte riproduce fedelmente la realtà: vi è una continuità tra quello che rappresenta il quadro e quello che appare fuori della finestra. Un’immagine che desta una certa incongruenza e perplessità ma che, come tutta l’opera dell’artista belga, dopo un primo sconcerto iniziale, ha il dono di far riflettere lo spettatore. Ed è proprio questo che il Teatro deve fare; far riflettere. Noi di StarsSystem siamo sicuri che la Compagnia Oltreunpò, con lo spettacolo La condizione umana, ci darà molti elementi sui quali riflettere, perché lo spettacolo viaggia tra diversi registri e quadri interni: “Non per una ricerca estetica – come ci ha raccontato Marco – ma come tentativo di rappresentare quanto più vicino si possa essere alla forte realtà che stiamo vivendo” Per chi fosse interessato a saperne di più su temi quali immigrazione, razzismo e nuovi fascismi appuntamento a venerdì 19 gennaio per un confronto con gli attori. Con la partecipazione di Pierfrancesco Majorino, Assessore alle Politiche Sociali, Salute e Diritti del Comune di Milano e Silvia Grossi, antropologa ed altre personalità della cultura, della stampa e dell’associazionismo.