The Cal 2018: è qui la festa?
10 Novembre 2017
Lamborghini SS 2018
10 Novembre 2017

By TiTo Ciotta
10 Novembre 2017

L’avevamo lasciato nel maggio del 2016 con lo spettacolo Caro George, dove intepretava il pittore irlandese Francis Bacon, nell’intimità della Sala Bausch del Teatro Elfo/Puccini per ritrovarlo nella Sala Shakespeare dove veste, magistralmente, i panni di un altro discusso e geniale artista di nome Oscar Wilde. Stiamo parlando del bravo attore Giovanni Franzoni, oseremmo dire la copia perfetta di Wilde. In scena un Giovanni alias Oscar misurato, ironico, smarrito, trasognato e mai sopra le righe, per uno spettacolo ricco di eleganza e bellezza. Onore al merito alla coppia di registi formata da Bruni/Frongia. Per questo motivo abbiamo voluto ri-incontrare Giovanni Franzoni, dandogli appuntamento presso il DicoCibo di Milano, ma prima dell’intervista il povero Giovanni è stato vittima di un nostro scherzo, complice l’attrice comica Nadia Puma.

“Atti Osceni” racconta i tre processi che coinvolsero Oscar Wilde nel 1895. In scena un’aula di tribunale, per una appassionante ricostruzione dei processi che portarono alla durissima condanna di Wilde, ai lavori forzati, e alla sua morte civile e artistica, per trasformarsi in un rito teatrale in cui si parla di arte, di libertà, di teatro, di sesso e di passione. Siete pronti per l’intervista? Allora spegnete i cellulari e buona visione.

Si può tranquillamente dire che è un atto osceno non assistere a questo spettacolo, diventato il processo a qualunque artista proclami con forza l’assoluta anarchia della creazione, come fece Oscar Wilde. L’autore irlandese fu il primo a rivendicare i diritti umani di persone che non avevano la possibilità di vivere serenamente la propria personalità. Lui non aveva paura di provocare con il suo stile di vita e la sua arte e per questo motivo piace tanto ancora oggi.

Avete tempo fino al 12 novembre per non perdervi Giovanni e tutto il cast dello spettacolo Atti Osceni. Dopodiché per rivedere Giovanni a teatro, se siete di Milano, dovrete aspettare il 23 gennaio 2018, quando sarà al Piccolo Teatro Strehler con lo spettacolo Freud e l’interpretazione dei sogni. Se non siete di Milano e volete vederlo in TV, a breve su RaiUno la serie La strada di casa con Alessio Boni, Lucrezia Lante Della Rovere e Sergio Rubini.

ATTI OSCENI
I tre processi di Oscar Wilde
regia, scene e costumi di Ferdinando Bruni e Francesco Frongia
con Giovanni Franzoni, Ciro Masella, Nicola Stravalaci, Riccardo Buffonini, Giuseppe Lanino, Edoardo Chiabolotti, Giusto Cucchiarini, Ludovico D’Agostino, Filippo Quezel

Ph: Laila Pozzo