Volume senza tempo
3 Luglio 2018
Riverdale: la ricetta per il teen drama perfetto
4 Luglio 2018

By Mariella Baroli
03 Luglio 2018

Estremi Rimedi è un duo comico formato da Francesco Francio Mazza e Daniele Balestrino. Non li troverete in teatro o sul grande schermo ma su Youtube, dove creano web series e cortometraggi sull’Italia di oggi. Hanno iniziato otto mesi fa, con quattro episodi dedicati ai giovani degli anni ’80, oggi uomini alle prese con una società che non offre lavoro né opportunità. Così i nostri protagonisti le provano tutte. Nella prima puntata cercano una donna al parco giochi in centro a Milano così da farsi mantenere dall’ex marito della fortunata, nella seconda si improvvisano fashion blogger con tanto di amico a quattro zampe “acchiappa-like”, nella terza provano a farsi assumere dall’azienda “Zerosbatte” e infine cercano di trasformarsi in social media manager e finiscono a lavorare per l’Isis. Inutile dire che il fallimento è sempre dietro l’angolo. Daniele Balestrino commenta la serie dicendo che il loro obiettivo è mostrare come il trentenne medio sia “afflitto dalla totale perdita di punti di riferimento” e come si possa compiacere solo “con il like su Facebook”.

Un progetto nato per scherzo, ma realizzato con attenzione ai dettagli e l’aiuto di una troupe di 25 persone (divise tra tecnici e produzione). Francesco ha un passato da autore televisivo, lavorando anche per il telegiornale satirico Striscia la Notizia. È lì che ha incontrato Daniele che per Striscia fa il regista da quasi 10 anni. Dopo la prima serie, ecco un nuovo corto che questa volta affronta la situazione politica odierna. Meno male che Cristo c’è racconta la crisi del Pd e l’ultimo disperato tentativo del partito di risollevarsi nei sondaggi. Chi meglio del Messia per sostituire Matteo Renzi? Tra un miracolo e l’altro sembra andare tutto bene, fino a che Maria Maddalena non aderisce al movimento #Metoo. Nel video troverete anche volti conosciuti della televisione come Moreno Morello e il giornalista sportivo Paolo Condò che vestirà i panni del Papa. La fantapolitica non è mai stata così divertente.