Arturo Cirillo – Scende giù per Toledo

Watchmen Over You
10 Novembre 2015
Simone Rugiati: “Il trucco per mangiare bene da uno chef? Fargli fare quel che vuole!”
11 Novembre 2015

cirillo_1

 

Di Giuseppe Patroni Griffi

con e regia di Arturo Cirillo:
“a me non piace l’eccesso dell’eccesso
però arrivare, quando è possibile, a calcare i toni,
non mi dispiace”

Milano dal 10 al 15 novembre 2015
Teatro Verdi | via Pastrengo 16 – Milano

Corpetto azzurro, minigonna inguinale, tacchi a spillo; una silhouette bionda in scala ridotta questa è Rosalinda Sprint alias Arturo Cirillo protagonista del celebre e scandaloso racconto lungo (o romanzo breve) uscito nel 1975. Testo che affronta con sincerità, ironia, a volte con crudeltà ma con tanto sentimento un mondo fino ad allora nascosto; quello dei traversiti napoletani.

Arturo Cirillo, perfetto femmenèlla, da voce, corpo, anima e non solo a Rosalinda Sprint ma a tutti i personaggi che le ruotano attorno. Gli basta solo una vestaglia per interpretare Marlene Dietrich, una collana per trasformarsi nella Baronessa o far comparire Maria Callas e Viacolvento.

Rosalinda Sprint Scende giù per Toledo perché è in ritardo (ha perso troppo tempo a farsi biondo) all’appuntamento con un sarto che si vergogna di riceverlo in casa.

Rosalinda Sprint deve provare un cappotto con un grande collo, alla Maria Stuarda:
“ma rigido, non floscio!!!”
dunque, sostenuto da stecche di balena come quelle dei busti per signora di una volta.

Scende giù per Toledo scritto dal grande drammaturgo, regista cinematografico e teatrale Giuseppe Patroni Griffi (scomparso nel 2005) considerato:
“Una delle personalità più versatili del panorama culturale italiano del secondo Novecento”
Testo che in molti sconsiglierebbero ad un pubblico minore perché volgari gli argomenti, ma Arturo Cirillo volgare non lo è mai. Piuttosto sono volgari i simpatici appellativi che troppi adolescenti, ancora oggi, devono subire. Ma quando a chiamarti, con disprezzo, “ricchione” è tuo padre, forse è il caso di prendere e di andare via di casa.

Così Rosalinda Sprint decide di andare a vivere a Montecalvario, facendo la vita per strada ma anche nelle camere a ore di Marlene Dietrich, maitresse di una casa d’appuntamenti di basso rango.

Ma è l’amore il sogno della nostra protagonista.

Gaetano prima e il cugino dopo si prenderanno il loro “piacere” illudendola di una possibile felicità. Approfittatori che spingeranno Rosalinda Sprint a cercare una nuova vita. Vita che non è mai come la si immagina.

Non si può fuggire da Napoli se Napoli è la tua vita

Se quello che hai letto ha stuzzicato la tua fantasia, per te un biglietto a soli 10 euro per lo spettacolo Scende giù per Toledo come fare?
Basta dire che hai letto questo articolo su StarsSytem.

INFO e PRENOTAZIONI
02.36592544
[email protected]

Leggere StarsSytem fa bene alla cultura e non solo.

MI RACCOMANDO LA PROMOZIONE FA RIFERIMENTO AL TEATRO MENOTTI, MA LO SPETTACOLO SI SVOLGERA’ AL TEATRO VERDI