Report, la fatica dell’inchiesta
21 Marzo 2018
Pino Quartullo – Un sogno chiamato Pirandello
22 Marzo 2018

By TiTo Ciotta
22 Marzo 2018

Vi avevamo lasciati, nel novembre del 2017, con l’intervista a una delle signore del nostro teatro, Andrée Ruth Shammah dandovi appuntamento con il suo spettacolo:

CITA A CIEGAS
fino al 29 marzo 2018
Teatro Franco Parenti – Via Pier Lombardo, 14, Milano
di Mario Diament
con Gioele Dix, Laura Marinoni, Elia Schilton, Sara Bertelà e Roberta Lanave

Dopo il debutto con lo spettacolo Cita a Ciegas, rappresentato in tutto il mondo e messo in scena per la prima volta in Italia grazie ad Andrée Ruth Shammah, la quale ci ha aperto nuovamente la porta del suo ufficio per raccontarci qualcosa in più su questo thriller avvincente e appassionante, fatto di incontri apparentemente casuali dove violenza e inquietudine serpeggiano dentro rapporti d’ “amore”.

Non solo, in esclusiva, abbiamo avuto l’onore di incontrare prima dello spettacolo l’autore di Cita a Ciegas; Mario Diament (ci scusiamo per l’audio, ma è stato un incontro/sorpresa anche per noi, non potevamo perdere quest’occasione) di passaggio in Italia per assistere allo spettacolo diretto da Andrée Ruth Shammah.

Un unico luogo; la panchina di un parco di Buenos Aires, dove un anziano signore cieco è solito godersi l’aria mattutina. È un famoso scrittore e filosofo, chiaramente ispirato a Jorge Luis Borges che in Argentina, nonostante la complessità del suo pensiero, è popolare come una star del calcio. Intorno a lui ruota Cita a Ciegas e chiunque di noi potrà sentirsi, in qualche modo, il protagonista di questa vicenda perché in molte affermazioni e riflessioni dei personaggi si può intravedere qualcosa di sé, qualcosa in cui riconoscersi.