Luca De Filippo – Ah comme se fa’
30 Novembre 2015
Der Park: Uno spettacolo Spettacolare
1 Dicembre 2015

Cecilia Rodriguez

“La vita? Meglio viverla che programmarla”

slide-interna-alessandro-navaBy Alessandro Nava
30 Novembre 2015

Cecilia Rodriguez è una donna determinata, innamorata, felice e, ovviamente, bellissima. Eppure, ciò che colpisce immediatamente, al di là dell’estetica, è l’approccio cordiale e radioso che ha con chiunque.

Perché Cecilia sa essere grata alla vita per ciò che le sta concedendo, impegnandosi al massimo nel dare sempre il meglio di sé poiché ritiene che la vita “è meglio viverla che programmarla“, ed è facile intuire che la sua “anima gemella” (come ama definire sua sorella Belén) sia stata un’ottima insegnante. Professionale, concentrata e con una grande voglia di esprimersi, Cecilia Rodriguez non è più semplicemente “la sorellina di Belén”, ma una professionista che sta dimostrando il suo valore, rimanendo coi piedi ben piantati per terra. Richiestissima come testimonial, corteggiata dalla tv, amata da milioni di persone che la seguono assiduamente sui social, questo è stato senz’altro il suo anno.

Noi ve l’abbiamo voluta mostrare così…

“Quando torno in Argentina faccio un tuffo nel passato e riesco a ritrovare me stessa”

Come capita a molti personaggi dello spettacolo famosi in un Paese diverso da quello di origine, il ritorno a casa è come un viaggio all’estero dove sentirsi una persona qualunque. Capita anche a te quando torni in Argentina?

Non proprio. Il ritorno in Argentina non lo vivo come un viaggio all’estero dove sentirmi una persona qualunque, piuttosto rappresenta un tuffo nel passato dove, rivedendo le persone e i luoghi che hanno fatto parte, e fanno tuttora parte, della mia vita, io riesco a ritrovarmi. Quando metto piede lì è come se non fossi mai andata via, riesco a vivere il quotidiano senza l’ansia delle aspettative altrui, mi osservano e mi fanno sentire bella, senza sapere nulla di me (sorride).


In casa Rodriguez il successo è duplicato, eppure tu e tua sorella siete molto diverse. Cos’è di voi che conquista gli italiani?

Mia sorella Belén la considero la mia anima gemella, anche se siamo molto diverse. Lei la conoscete bene, quindi è inutile che ribadisca le ragioni per le quali gli italiani la amano così tanto, ma è una donna davvero speciale. Per fortuna anche io ho avuto la possibilità di fare un programma così popolare come “L’isola dei Famosi”, e mostrare alla gente che aveva voglia di conoscermi chi fosse la vera Cecilia, portando gioia e spensieratezza nelle case degli italiani, perché, in fondo, il compito della gente di spettacolo è quello di trasmettere sensazioni, emozioni. Io e mia sorella lo facciamo attraverso la Tv, i giornali, le interviste come questa, ma anche le foto e i video che postiamo nei nostri social e che mostrano due ragazze per quello che sono nella vita di tutti i giorni.

Sei molto legata a tua sorella, cosa rappresenta la famiglia per te?

La famiglia per me è tutto. Anche se per tanti anni ci ha diviso un oceano, siamo sempre stati tutti in perenne connessione, sono il mio punto di riferimento. Grazie a Dio, stiamo avendo la possibilità di riunire tutta la famiglia in Italia e questo mi rende davvero felice.

Per un po’ sei stata semplicemente la sorellina di Belen. Oggi, da Cecilia Rodriguez, guardando al passato, pensi mai a cosa avresti fatto se fossi rimasta in Argentina?

Per me è stato giusto essere “la sorella di Belen” perché lo sono! (sorride). La verità è che io ho sempre fatto il mio lavoro di modella e mai televisione. Poi è arrivata l’Isola che è un programma bellissimo in cui ho avuto l’occasione di mostrarmi senza filtri, per come sono realmente e lì, in qualche modo, la gente ha imparato a conoscere Cecilia. Se fossi rimasta in Argentina avrei cercato comunque il modo per essere una persona felice, per fare le cose che mi rendono felice. Sono una ragazza molto determinata e mi sono posta degli obiettivi.

A cosa hai dovuto rinunciare per essere una donna famosa?

Idealmente non avrei voluto rinunciare a niente ma, praticamente, ho dovuto fare i conti con la privacy ed evitare di frequentare certi posti.

 

Che cosa ti rende davvero felice?

La cosa che mi rende più felice in assoluto è vedere felici le persone che amo!

 

E cosa invece ti spaventa di più?

Non riuscire a godermi ogni singolo istante della mia vita.

Guardando le italiane di successo, chi vedi come un modello da seguire?

Anche se lavoro nel mondo dello spettacolo, non sono una che guarda molta Tv ma, devo confessarlo, quando c’è mia sorella sono sempre lì in prima fila! E’ lei il mio esempio, e non perché sia mia sorella, quanto piuttosto perché la conosco profondamente, conosco la grande fatica che comporta il suo lavoro ed amo il suo modo di affrontare la vita. Mia sorella ama la vita e passando del tempo con lei non puoi che lasciarti travolgere da questo grande carisma.

Cosa hanno da imparare le donne italiane dalle donne argentine?

Penso che ogni cultura abbia tanto da insegnare e altrettanto da imparare. Argentina e Italia sono paesi simili su alcuni aspetti, ma culturalmente molto diversi. Ciò che mi piacerebbe trasmettere alle italiane è la capacità di vivere la vita giorno per giorno, non programmarla. Io credo che vada vissuta.

 

E tu cosa hai imparato dalle italiane?

Ad essere curata direi! Sai, in Argentina le donne sono un po’ cheap, mentre le donne italiane prestano più attenzione alla cura di sé e questo mi piace molto. Vorrei arrivare ad una certa età e risultare una donna di classe.

Sei uno dei personaggi più amati e seguiti sui social. Che tipo di rapporto hai con questo nuovo modo di raccontarsi?

Internet ha invaso le nostre vite e, di conseguenza, ognuno può esprimersi su chiunque e su qualunque cosa, senza una fonte certa e senza riguardo. Io amo i social, perché mi permettono di avere uno spazio tutto mio dove posso espormi ed esprimermi in prima persona, ma anche controllare cosa fare arrivare alla gente. Ho un bellissimo rapporto con le persone che mi si sono affezionate e hanno scelto di seguirmi e cerco sempre di condividere con loro la parte più vera della mia vita.

 

Risparmiando le fatiche da 007: per trovarti dove dobbiamo andare (ristoranti, alberghi, negozi che ami)?

Io dico sempre che il mondo è più piccolo di quanto immaginiamo, quindi chissà dove potrei essere? (ride) In realtà questo lavoro mi fa girare come una trottola, prendo tre aerei a settimana e la cosa non mi fa impazzire. Comunque vivo a Milano e quando esco vado solo al Ricci, il ristorante di mia sorella! (ride di gusto)

Hai un corpo meraviglioso ed una pelle splendida, come ti prendi cura di te?

Grazie Ale! Ma sinceramente faccio l’indispensabile (sorride), un po’ di sport, qualche trattamento al viso e qualche massaggio. Cerco di mangiare bene ma sono anche molto golosa! Mentre guardo un film sul mio adorato divano, o su quello dei miei amici che faccio subito mio, mangio interi pacchi di cioccolatini, caramelle e patatine, rendono la vita migliore un po’ di dolci, no? (ride di gusto)

 

Che cosa significa avere stile?

Purtroppo viviamo in una società che non fa altro che giudicare il prossimo, e si giudica quasi sempre dalle apparenze, ma per me avere stile è essere se stessi fregandosi di ciò che detta la moda o pensano gli altri, indossare ciò che ti fa stare bene, che ti rende autentico. Avere stile significa impegnarsi a dare il meglio di sé.

Cosa credi ci voglia per essere una Star?

Se penso alle Star mi viene subito in mente una vita fatta di ritmi frenetici e un pizzico di sana follia (sorride) ma, soprattutto, penso al carisma che serve per poter reggere certi ritmi. Ci sono tante persone talentuose che non arrivano da nessuna parte. E poi mi è piaciuto molto quello che hai scritto tu in un tuo editoriale, “Star si nasce, famosi si diventa“.

Ph: Luca Di Fazio
Creative Director: Alessandro Nava
Set Assistant: Vicky Reder
Hair: Francesco Maria Dattilo
MUA: Manuela Rosignoli
Dress: Gabriele Fiorucci, Diamond Luisant, Gaelle
Shoes: Gianmarco Lorenzi, 2star
Video: Steve Saints