Martina May – Una grande responsabilità
31 luglio 2018
Simone Di Crescenzo – Il segno del pianoforte italiano
1 agosto 2018

By Barbara Cialdi
01 Agosto 2018

Il Festival del Cinema di Venezia è tra gli eventi cinematografici più autorevoli a livello internazionale e attraverso gli anni ha aumentato sempre di più il proprio prestigio, attirando l’attenzione di registi e proponendo la visione di film molto interessanti, arrivando spesso a conquistare premi e raggiungendo la tanto sospirata statuetta al momento della celebrazione degli Oscar, negli Stati Uniti. L’evento che inizia a fine estate e termina nei primi giorni di settembre, quest’anno compie 75 anni e sarà senza dubbio un’edizione più particolare e all’avanguardia rispetto agli anni precedenti, proprio in onore del longevo traguardo raggiunto.

Da sempre, come già detto, il festival si svolge a cavallo tra fine agosto e inizio settembre, quest’anno dal 29 agosto all’8 settembre 2018. Inaugurazione il mercoledì con la sontuosa cerimonia d’apertura e chiusura il sabato della settimana successiva con la premiazione e la consegna dell’ambito Leone d’oro. Quest’anno sono tre i film italiani in concorso: Suspiria di Luca Guadagnino, atteso remake della pellicola di Dario Argento, poi Capri-Revolution di Mario Martone e infine Roberto Minervini con il documentario What you gonna do when the world’s on fire?, lente d’ingrandimento sulla dilagante piaga del razzismo negli Stati Uniti. Fuori concorso ma comunque da tenere d’occhio Sulla mia pelle, film che racconta l’ultima settimana di vita di Stefano Cucchi, interpretato da Alessandro BorghiMa la vera star di questa 75esima edizione sarà Lady Gaga, protagonista assoluta del film A Star is Born che verrà presentato in anteprima mondiale proprio qui, con la regia – per la prima volta – dell’attore Bradley Cooper, mentre nei cinema italiani arriverà in autunno inoltrato, precisamente l’11 ottobre. La protagonista, insieme allo stesso Cooper, è appunto la controversa ed eclettica Joanne Angelina Stefani, in arte Lady Gaga che interpreta Ally, una talentuosa cantante che però ha deciso di chiudere le porte al suo sogno. Cooper invece è Jack, il musicista che riesce a convincerla a tirare fuori le sue incredibili velleità artistiche. Fra i due nasce un’intensa storia d’amore, minacciata però dall’instabilità dell’uomo che cresce man mano che la carriera di Ally prende quota.

Il film di apertura, durante la serata inaugurale del 29 agosto, sarà Il primo uomo di Damien Chazelle con Ryan Gosling e Claire Foy, adattamento cinematografico della biografia ufficiale scritta da J.R. Hansen intitolata First Man: The Life of Neil A. Armstrong, storia del primo uomo a mettere piede sulla luna e gli anni precedenti la missione Apollo 11. È ben noto quanto grande sia il rilievo mediatico che riveste la figura del padrino alla mostra del cinema. Ebbene questa volta è il turno dell’attore pugliese Michele Riondino, interprete del film di Marco Bellocchio Bella Addormentata e del recente Restiamo Amici di Antonello Grimaldi, in cui ha recitato con l’attrice Violante Placido e Sveva Alviti.

David Cronenberg, il regista canadese noto per film come La Mosca, Crash o Cosmopolis sarà il vincitore del Leone d’oro alla carriera alla 75esima Mostra del Cinema di Venezia, proprio durante il suo settantacinquesimo anno di vita. Pochi registi sanno dividere la critica come Cronenberg, che nei suoi film ha sponsorizzato un concetto di arte sovversiva, per alcuni considerata a tratti fastidiosa. Alcuni dei suoi capolavori come Crash o ExistenZ sono considerati dei cult assoluti ed è proprio per queste sue peculiarità che gli organizzatori del Festival hanno deciso di donargli questo prestigioso premio. Anche l’attrice Vanessa Redgrave è stata indicata come vincitrice del Leone d’oro alla carriera: già premiata con il premio Oscar con il film Giulia (1977) e protagonista di numerose ed indimenticabili pellicole fra cui Blow-up del nostro Michelangelo Antonioni, Vanessa Redgrave è stata anche La signora Dalloway dall’omonimo libro di Virginia Woolf. Ha debuttato alla regia nel 2017 con il film Sea Sorrow.

Guillermo Del Toro è invece stato scelto per fare presidente di giuria per la 75esima edizione. Il cineasta messicano torna in laguna dopo il Leone d’Oro conquistato lo scorso grazie al meraviglioso film La forma dell’acqua, trionfatore agli Oscar con le statuette di miglior film e miglior regista, quest’ultima andata proprio a Del Toro.

Ma torniamo un attimo indietro nel tempo. L’inaugurazione della prima Mostra d’arte cinematografica di Venezia è avvenuta il 6 Agosto del 1932 e tra pause e nuovi inizi, l’emozione dei film presenti in concorso è sempre unica. Lungometraggi che hanno fatto sognare intere generazioni, come il film It Happened One Night, di Frank Capra del 1932 o Sunday Bloody Sunday di John Schlensinger del 1971. Ma anche gli ultimi decenni hanno sfornato dei veri capolavori come The Nightmare before Christmas di Henry Selick o Ghost in the Shell, del nipponico Mamoru Oshii. Non resta che aspettare questa nuova edizione.

Related Post