Skin detox: scegli gli ingredienti giusti
30 Agosto 2018
Luigi Borbone: “La mia donna, capace di osare”
30 Agosto 2018

By Mariella Baroli
30 Agosto 2018

Nella prima giornata della 75esima edizione del Festival di Venezia, la star più acclamata è stata senza dubbio Ryan Gosling, presente al Lido per promuovere il suo ultimo film The First Man, in cui interpreta l’astronauta Neil Armstrong. L’ennesimo ruolo in cui Gosling può mostrare le sue abilità d’attore, allontanandosi ancora una volta dal personaggio che l’ha reso famoso: quello di Noah ne Le Pagine della Nostra Vita.

La carriera di Ryan Gosling inizia quando è giovanissimo, in Canada, paese in cui è nato. La sua è una famiglia di mormoni e Gosling descrive la sua infanzia dicendo di essere stato “un bambino solo. Non ero bravo a scuola e la televisione era il mio unico amico”. Il suo amico – il piccolo schermo – è la sede del suo debutto a dodici anni, diventando parte del cast del Mickey Mouse Club, accanto a Britney Spears e Justin Timberlake. Con un contratto di due anni, il piccolo Ryan si trasferisce a Orlando per girare lo show. “Se a dodici anni non avessi scoperto che c’era tutto un mondo là fuori, oggi probabilmente lavorerei alla cartiera come il resto della mia famiglia” racconta in un’intervista nel 2004. Gli anni passati al Mickey Mouse Club non sono però dei più sereni, l’attore si sente sempre inferiore rispetto ai suoi compagni, non essendo né un cantante né un ballerino provetto. Dopo la cancellazione dello show, Ryan torna in Canada dove appare in una serie di telefilm, tra cui la serie Il giovane Hercules. Il suo primo film, The Believer, arriva nel 2001 e lo porta al Sundance Film Festival, dove dice “per la prima volta si parlava delle mie abilità d’attore”. Per due anni, Gosling si destreggia tra film indie e inizia una breve relazione con Sundra Bullock, di 16 anni più grande.

Nel 2004 tutto cambia, quando Ryan è al cinema al fianco di Rachel McAdams con il film Le Pagine della Nostra Vita: la storia d’amore è un successo al botteghino e dall’incontro con la sua co-star nasce anche una lunga relazione. Se sul set i due giovani non si sopportano – nonostante la trama del film suggerisse una grande intesa – ma un incontro casuale tra le strade di New York due anni dopo fa scoccare la scintilla. “Dio benedica Le Pagine della Nostra Vita per avermi fatto conoscere uno dei più grandi amori della mia vita” racconta a GQ. “Le persone sbagliano quando paragonano la nostra storia d’amore a quella del film. La storia d’amore tra me e Rachel è decisamente più romantica”. Il loro bacio sul palco, dopo la vittoria agli MTV Movie Awards, rimane uno dei momenti più chiacchierati nella storia della manifestazione. La loro relazione dura fino al 2007 e in questi anni Ryan inizia a mostrare le sue abilità d’attore, con film impegnati come Lars e una ragazza tutta sua. Nel 2010 il film Blue Valentine, al fianco di Michelle Williams, gli vale la prima nomination ai Golden Globes e in un solo anno gira cinque diversi film, spaziando dalla commedia romantica (Crazy, Stupid Love) al film d’azione (Drive), al thriller politico (Le Idi di Marzo). Il regista di Drive, Nicolas Winding Refn, lo paragona a un attore della vecchia Hollywood: “Quando è sullo schermo, i tuoi occhi non possono fare a meno che concentrarsi su di lui. Pochissimi attori ne sono capaci”.

Ma Ryan non è solo un attore, cantante (nel duo rock Dead Man’s Bones, ndr) e rubacuori. I suoi meme “Hey Girl” e “Ryan Gosling Femminista” fanno il giro del web, assicurando ancora una volta che il suo nome resti nella “A List” hollywoodiana. Dopo la sua super pubblica relazione con Rachel McAdams, Gosling inizia a frequentare Eva Mendes, ma nessuno dei due conferma la liaison. Nel 2014 arriva il debutto come regista con il film Lost River per poi tornare alla recitazione con il musical La La Land. Al fianco di Emma Stone, sua partner già nella commedia Crazy, Stupid Love Ryan ottiene la sua seconda nomination agli Oscar e nel dicembre 2016 lascia le sue impronte al TCL Chinese Theatre di Los Angeles, al fianco delle più grandi star di tutti i tempi. Ma non è solo la carriera ad andare a gonfie vele. Nel 2014 nasce la prima figlia Esmeralda, e nel 2016 nasce Amada, ma la sua relazione con Eva Mendes continua a rimanere privatissima, tanto che le la coppia appare raramente insieme sul red carpet.

Oggi a Venezia è di nuovo insieme al regista di La La Land, Damien Chazelle, con il film The First Man in uscita nelle sale il prossimo ottobre. Il successo di Ryan Gosling non sembra destinato ad arrestarsi. Quale sarà il suo prossimo obiettivo? Dopotutto ha già raggiunto la luna…