TVLand: il NOVE cambia pelle
14 Gennaio 2019
Barba: 5 consigli per prendersene cura
15 Gennaio 2019

By Riccardo Galeazzi
13 Gennaio 2019

Ralph spacca Internet ha travolto il box office! Quattro milioni di incasso nel primo weekend italiano di programmazione. Il fortunato seguito del film del 2012 racconta le nuove avventure dell’energumeno Ralph e della piccola Vanellope all’ interno del loro mondo fatto di pixel e videogame. Il proprietario della sala giochi in cui sono collegate le console dei protagonisti decide di mettere il Wi-Fi. Internet è il nuovo set in cui si muoverà la strana coppia. Per questo suo cinquantasettesimo animation movie la Disney ha deciso di giocare per sketch e citazioni. E si sa, oggi al cinema stravince la nostalgia, basti pensare che il calendario uscite per il 2019 è ricchissimo di remake, prequel e sequel.

Tra i palazzi di Google, eBay e Youtube si creano così tanti motivi di sorriso che spesso però perdiamo la bussola della storia e il buon messaggio di amicizia che era il perno di Ralph Spaccatutto finisce relegato in un finale che lascia un poco sospesi nel nulla. Quando  Vanellope arriva a Oh My Disney, la nuova applicazione della major, finiamo per smarrirci nel riconoscere tutti gli eroi, dalla Marvel a Star Wars, che prendono parte. Certo, amiamo le principesse dei classici reinventate in chiave moderna e ingenua – già lo avevamo visto dieci anni fa con Shrek, della Dream Works -, ma è difficile intravvedere uno scopo superiore all’autopromozione.

Dobbiamo però stare ben attenti a esprimere un giudizio in merito. Il 2018 appena concluso è stato l’anno con il più basso numero di presenze dell’ultimo decennio; un problema grave per gli esercenti. E se da un lato è vero che non arrivano nuove idee, da un altro la qualità di quelle trite e ritrite, con gli stessi personaggi di sempre, è comunque ben accolto quando significa aiutare il pubblico a riscoprire il piacere di andare al cinemaIn fondo, la pasta riscaldata è gustosa.