Narni. Le vie del cinema

Barbara Bouchet: "Per me la pittura non è un capriccio, ma una vera passione".
28 Giugno 2013
Space Metropoliz: la luna al popolo
28 Giugno 2013

Dal 2 al 7 luglio 2013 Narni (TR) ospiterà “Narni. Le vie del cinema”, la rassegna di cinema restaurato, diretta da Giuliano Montaldo e Alberto Crespi, ed organizzata per iniziativa del Comune di Narni con la collaborazione della Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale e con la Cineteca di Bologna e con la Universal.

Tante le iniziative previste quest’anno:

  • Cinema animato restaurato: una rassegna parallela alla classica selezione di pellicole restaurate, che propone film animati e restaurati destinati a un pubblico di più piccoli ( dal 2 al 7 luglio, all’interno del Parco dei Pini a Narni Scalo con proiezioni serali a partire dalle ore 21:00);
  • Non solo film restaurati, ma anche libri. Quest’anno “Narni. Le vie del cinema”, in associazione con la Cineteca Nazionale e l’editore Castelvecchi, ha deciso di “restaurare” un libro di cinema da tempo fuori catalogo. La scelta è caduta su “Tutti i film di Clint Eastwood” di Francesco Ballo e Riccardo Bianchi, edito dall’Assessorato alla cultura del Comune di Varese nel 1987 in occasione di una rassegna dedicata all’attore/regista americano. Si tratta del primo contributo critico scientifico su questo grande cineasta, in un’epoca in cui la figura di Eastwood era ancora sottovalutata e, in Italia, estremamente controversa per motivi politici ed extra-cinematografici. Il libro verrà ristampato in una nuova veste graficamente preziosa, in cui il testo di Ballo e Bianchi sarà arricchito da un supplemento fotografico dedicato agli straordinari materiali sui film girati da Clint Eastwood in Italia (i tre western di Sergio Leone: “Per un pugno di dollari“, “Per qualche dollaro in più“, “Il buono il brutto il cattivo“, più l’episodio del film “Le streghe” diretto da Vittorio De Sica) conservati nella fototeca della Cineteca Nazionale. Il volume cosi “restaurato” sarà presentato il 6 luglio nell’ambito della fiera dei libri sul cinema (nei giorni del festival) che è stata la grande novità dell’edizione 2012. Il libro verrà editato e distribuito da Castelvecchi editore;
  • Gli ospiti: come ogni anno, anche quest’edizione, sarà ricca di film italiani di recente recupero proiettati ogni sera sotto le stelle, a partire dalle 21:00, sull’enorme schermo allestito nel Parco del Pini di Narni Scalo e presentati da ospiti illustri. Inoltre, dopo il successo della scorsa edizione, è confermata anche quest’anno la serata-omaggio al cinema restaurato di Hollywood, realizzata grazie alla collaborazione di Universal Pictures Italia che proporrà due capolavori del cinema horror-thriller di tutti i tempi tratti dal suo catalogo home video, rimasterizzati in alta definizione e disponibili in Blu-ray™: “Lo Squalo” (1975) di Steven Spielberg e “Dracula” (1931) di Tod Browning;
  • Si consolida l’appuntamento anche con la mostra di libri sul cinema, con una presentazione al giorno, nel pomeriggio, all’interno del Parco dei Pini di Narni Scalo, per promuovere non solo la cultura cinematografica, ma anche dare visibilità alla piccola e media editoria indipendente che da sempre si distingue per creatività e attenzione verso i cambiamenti e le trasformazioni sociali, così come, da sempre, fa il cinema. Un appuntamento da non perdere per cinefili, studenti, professionisti del settore, appassionati, curiosi di tutte le età;
  • L’iniziativa “Ciak! Il cinema si mangia anche a cena”: ogni sera si potrà degustare un menù cinematografico legato al film in proiezione nel ristorante che sarà allestito appositamente nel Parco e gestito dall’Associazione dei Commercianti di Narni Scalo. Le proposte comprenderanno cene con primo, secondo, contorno, dolce, acqua e vino ad un costo di 12,00 euro;
  • E per chi ama fotografare, il Comune di Narni organizza un laboratorio fotografico gratuito per cogliere le immagini della Manifestazione, della città che la ospita e degli spettatori che la frequentano. A conclusione dell’esperienza, sarà premiata la fotografia più rappresentativa.