Cinema muto: l’acuta bellezza del silenzio
6 Marzo 2017
Capucci is back!
6 Marzo 2017

By Fabrizio Imas
07 Marzo 2017

E’ stato presentato a Roma alla Casa del Cinema – all’interno di Villa Borghese – “Il padre d’Italia”, il nuovo film di Fabio Mollo prodotto da Good Films con Isabella Ragonese e Luca Marinelli, in uscita giovedì 9 marzo.

Paolo ha trent’anni e conduce una vita solitaria, intima, quasi a volersi nascondere dal mondo. Il suo passato è segnato da un dolore che non riesce a superare. Una notte, per puro caso, incontra Mia, una prorompente e problematica coetanea al sesto mese di gravidanza che mette la sua vita sottosopra. La prima cosa che Paolo fa è quella di starle accant, in seguito intraprende con lei un viaggio per l’Italia alla ricerca del padre del futuro nascituro. I due scendono a compromessi con le dure realtà della vita, divenendo adulti e camminando sempre più spediti verso la felicità e la consapevolezza di se stessi.

Come ci racconta il regista la preparazione ha ricoperto un arco di tempo che ha incluso varie stagioni di ripresa, con uno studio meticoloso dei personaggi. Dimostrazione, questa, che la genesi del prodotto ha fondamenta ben studiate, attitudine non sempre comune nel nostro Paese.

La pellicola dà un’importanza estrema alla musica, ragion per cui i brani che si sentono nelle scene pilastro sono stati scritti per l’occasione da gruppi indie. Abbiamo anche due esibizioni live: Luca Marinelli che si cimenta con Loredana Bertè a Bagnara Calabra, paese di nascita di quest’ultima, e Isabella Ragonese con un pezzo rock.

“Il padre d’Italia” equivale perfettamente anche ad un road movie. Si parte da Torino, passando per Asti, Roma, Napoli, per arrivare in Calabria. Ed è proprio al sud che i personaggi si lasceranno andare ritrovando loro stessi. I miracoli sono contro natura: ecco, il film si racchiude in questa frase.

IL PADRE D’ITALIA

Data di uscita: 9 marzo 2017
Genere: Drammatico
Anno: 2017
Regia: Fabio Mollo
Attori: Isabella Ragonese, Luca Marinelli, Federica De Cola, Anna Ferruzzo, Miriam Karlkvist
Sceneggiatura: Fabio Mollo, Josella Porto
Produzione: Bianca e Rai Cinema
Distribuzione: Good Films
Paese: Italia
Durata: 93 minuti