Cinecomic: una marcia da Oscar
11 Settembre 2019
La posta del corazón – Prendo e parto oppure no?
16 Settembre 2019

By Mariella Baroli
12 Settembre 2019

1999. L’ultimo grande anno del cinema, almeno secondo i puristi del genere. Nel mese di settembre esce Fight Club, dopo essere stato presentato alla Mostra del cinema di Venezia. Tratta dal romanzo di Chuck Palahniuk, la pellicola è un’invettiva contro il capitalismo e un incredibile fallimento per il box office. È l’uscita del DVD che lo consacra a film culto e lancia una vera e propria mania. Quello che pochi sanno è che il grande colpo di scena di Fight Club – Tyler e il protagonista sono la stessa persona – non era previsto. L’autore del libro ha infatti raccontato di come all’inizio i personaggi fossero due entità diverse, ma durante il processo di scrittura i loro comportamenti apparivano così simili che l’unica giustificazione possibile è che in realtà siano la stessa persona.

A proposito di Tyler Durden, il personaggio interpretato da Brad Pitt appare ben cinque volte (per una frazione di secondo) prima che conosca il nostro Narratore: davanti alla fotocopiatrice, fuori dall’ufficio del medico, nel gruppo di supporto, quando incontra Marla per la prima volta e fuori dall’aeroporto. Un’altra curiosità; in ogni scena del film è possibile vedere un bicchiere di Starbucks. Il regista David Fincher ha utilizzato l’immagine dell’azienda per prendersi gioco di quell’ossessione per il consumismo tutta americana, ma ha eliminato il logo del bar nella prima scena di distruzione. Nonostante apprezzassero il carattere satirico del film, i vertici di Starbucks non volevano vedere un loro negozio distrutto. Stessa cosa per i palazzi che esplodono nella romantica scena finale. I grattacieli sono tutte riproduzioni di proprietà della Fox, per evitare cause legali.

Il Narratore deve essere anche un grande fan di Robert de Niro perché i nomi falsi che utilizza in terapia – Travis e Rupert – sono tratti da due film dell’attore. Brad Pitt ed Edward Norton hanno inoltre dovuto imparare a tirare di boxe e a produrre sapone prima di iniziare le riprese. Tyler Durden avrebbe anche dovuto conoscere – e condividere con il pubblico – una ricetta per produrre esplosivo, ma per la sicurezza pubblica la scena è stata modificata con una serie di ingredienti finti. 


Infine, avete ancora qualche dubbio su come sia possibile che Tyler in realtà sia solo un frammento dell’immaginazione del Narratore? Ecco tutti gli indizi che vi siete persi. Prima di tutto Tyler chiama il nostro protagonista da un telefono pubblico da cui non si possono ricevere chiamate. Prima dell’incidente è Tyler a guidare la macchina, ma dopo lo schianto il personaggio di Edward Norton si libera uscendo dalla parte del guidatore. Il Narratore inoltre ha sempre un qualche tipo di reazione quando Tyler viene colpito in una delle loro risse, e quando risponde al telefono ogni rumore dalla stanza di sopra si ferma all’improvviso.