Cloud Atlas

Il Grande e potente Oz premiato ai Trailer d'Oro 2012
28 Dicembre 2012
Cloud Atlas: il doppio lavoro, la metà del tempo…
31 Dicembre 2012

Cloud Atlas

Realizzato dagli acclamati registi e sceneggiatori Lana Wachowski, Tom Tykwer e Andy Wachowski, “Cloud Atlas” è un dramma epico di grande ispirazione tratto dal romanzo best-seller di David Mitchell. 

 

Azione, dramma, mistero e amore eterno si fondono in un’unica storia che procede attraverso epoche diverse nell’arco di cinquecento anni. I personaggi si incontrano e si riuniscono passando da una vita all’altra. Nascono e rinascono. Via via che le conseguenze delle loro azioni e delle loro scelte si ripercuotono le une sulle altre attraverso passato, presente e futuro, una stessa anima si trasforma da omicida in eroe e un singolo gesto di gentilezza si riverbera nei secoli fino a ispirare una rivoluzione. Tutto è connesso.

I premi Oscar® Tom Hanks (“Philadelphia”, “Forrest Gump”) e Halle Berry (“Monster’s Ball – L’ombra della vita”) guidano un cast stellare internazionale che include il premio Oscar Jim Broadbent (“Iris – Un amore vero”), Hugo Weaving, Jim Sturgess, Doona Bae, Ben Whishaw, James D’Arcy, Zhou Xun, Keith David e David Gyasi, il premio Oscar® Susan Sarandon (“Dead Man Walking – Condannato a morte”) e Hugh Grant. Ogni membro del cast appare in diversi ruoli via via che la storia procede nel tempo. In Italia, il film uscirà il 10 gennaio 2013 distribuito da Eagle Pictures.

Cloud Atlas” è una storia ambiziosa e spettacolare che copre l’arco di cinque secoli e affronta quelle domande sulla vita e sul suo senso che l’umanità si è posta fin dall’inizio del pensiero. Con una serie caleidoscopica di sequenze d’azione, emozioni e relazioni umane che illuminano singoli punti lungo una linea temporale infinita, il film suggerisce che ogni vita continua la sua traiettoria individuale attraverso i secoli. Di volta in volta le anime rinascono e rinnovano i loro legami con le altre anime. Gli errori possono essere corretti… o ripetuti. La libertà può essere guadagnata o persa, ma è sempre e comunque oggetto di ricerca. E, sempre, l’amore sopravvive.