Frances McDormand: antidiva da Oscar
5 Marzo 2018
Cristiano Caccamo – Just Love
6 Marzo 2018

By Mariella Baroli
06 Marzo 2018

A partire da questo giovedì sarà Tempo di Libri. Dall’8 al 12 marzo, in Fieramilanocity sarà il mondo dell’editoria a essere protagonista. Oltre 850 eventi permetteranno ad appassionati ed esperti del settore di esplorare temi e generi diversi.

L’8 marzo sarà il giorno delle donne, più interessate alla lettura rispetto alla controparte maschile (17,2% rispetto a 12,9%). La domanda sorge spontanea: perché l’editoria resta saldamente in mano agli uomini? A questo e molto altro si tenterà di rispondere il prossimo giovedì dalle ore 15 durante “Leggere è donna, scrivere è maschile”.

Venerdì si parlerà del rapporto degli italiani con la lettura. Nove milioni di persone sono andate in biblioteca nel 2017 e il 46% di questi non ha ancora compiuto 24 anni. Per scegliere quale libri acquistare la maggior parte degli italiani si affida al passaparola, che sia il consiglio del bibliotecario o di uno sconosciuto sui social. Imperdibile il dibattito “Perché non hai letto nessun libro quest’anno?” che si terrà alle 12.30.

Sabato sarà il giornalismo a farla da protagonista, con particolare attenzione al dibattito riguardo le fake news, di grande interesse nell’era post Trump. Domenica sarà invece il turno della cucina. Tempo di Libri si concluderà lunedì parlando del mondo digitale. Francesco Sole, durante l’incontro “Amore 4.0” parlerà del rapporto tra i giovani e la poesia.

Tutto questo nel segno di unico comun denominatore: il digital. I visitatori potranno infatti scoprire nuovi strumenti di lettura e ascolto, l’intelligenza artificiale, la realtà aumentata e le stampanti 3D. Il Digital Lab e il Digital Cafè invece permetteranno di analizzare il fenomeno ebook, e realizzarne a pieno il potenziale. Il mondo cartaceo e quello 2.0 possono convivere, anzi devono se vogliamo che il pubblico sia sempre più incentivato alla lettura. Tempo di Libri è un’occasione unica per riscoprire la propria passione per i libri, questo universo incredibile che permette di crescere a ogni pagina.