I Crimini di Grindelwald: capolavoro o disastro?
29 novembre 2018
Sandro Mayer: quello che si sente
30 novembre 2018

By Lorenzo Sabatini
30 Novembre 2018

Ha ereditato lo charme dalla madre Lisa Bonet e la grinta dal padre Lenny Kravitz. Zoe, figlia di una delle ex hit couple più celebri d’America, ha recentemente rilasciato un’intervista al magazine Rolling Stone in cui rivela alcuni divertenti aneddoti sulla sua infanzia e su come si sia scrollata di dosso l’etichetta di chi la vedeva “soltanto” una figlia d’arte. “Mia madre per crescermi ha sacrificato la carriera” dichiara la ventinovenne attrice alla rivista. Con tutto il rispetto per le parole da figlia iper-protettiva, non pensiamo sinceramente che la vita dell’attrice dei Robinson sia stata piena di rinunce. Infatti Lisa Bonet ha avuto successivamente altre due figlie dall’attuale compagno Jason Momoa, star del film Marvel Aquaman, e a dirla tutta il suo lifestyle da hippie (senza ovviamente farsi mancare una maxi villa appartata nel verde) ci rende alquanto invidiosi. Zoe si sente dispiaciuta per il fatto che la madre abbia smesso di recitare, ma al tempo stesso ricorda divertita le sue avventure adolescenziali, quando decide di trasferirsi dal padre iniziando a vivere a ritmo di rock’n’roll. Outsider per vocazione (d’altronde il mix di razze che scorre nel suo sangue non poteva altro che renderla icona di un certo tipo di bellezza raffinata e intellettuale), Zoe si avvicina al festeggiamento dei trent’anni.

Con il passare del tempo non soltanto è maturata affinando le sue doti interpretative sul grande schermo, ma ha anche dimostrato di avere un gran gusto in fatto di stile. Tra i tanti look con cui ci ha deliziato in questi anni di red carpet (e a cui, come accessori must have, abbina sempre un ipnotico sguardo felino e delicati tattoo sulle braccia) segnaliamo il knot dress verde griffato Gucci con elegante scollatura sul seno che ha indossato per partecipare all’evento benefit patrocinato da Madonna e Frida Giannini a New York con Unicef. Sempre nella Big Apple, pochi anni dopo, durante il Tribeca Film Festival, Zoe indossa un total look Chanel in cui dà la sua personale interpretazione del trend 80’s. Alla gonna in classico tweed Chanel la it-girl abbina un crop top a maniche lunghe rosa pastello, decollété bianche e maxi bangles con logo. Nel 2017 Anthony Vaccarello, direttore creativo di Saint Laurent, la sceglie come brand ambassador: da quel momento in poi ha optato per le creazioni della maison francese in svariate occasioni. Partiamo dall’outfit indossato durante la PFW. Abbinato ad un make up grafico e nude ispirato alla space age anni Sessanta e capelli biondi a metà tra il cenere e il platino, la divina Zoe sceglie un romantico top in velluto con scollo a cuore, denim e le iconiche pump con tacco-logo del brand d’Oltralpe. Infine a maggio 2018 al red carpet più importante dell’anno, ovvero quello del MET Gala, Anthony Vaccarello crea per lei un abito in pizzo che ha fatto girare tutti i presenti. Da un lato il black dress non scopre un centimetro della pelle di chi lo indossa, dall’altro mostra eccome, essendo tenuto insieme da due fiocchi e lasciando all’immaginazione ben poco. Zoe Isabella Kravitz è con buona ragione la nostra nuova icona di stile.

Related Post