Virna Lisi – La Regina del cinema italiano

Borsalino City – Regia di Enrica Viola
16 Dicembre 2015
Star Wars VII: Il risveglio della forza – ANALISI
27 Dicembre 2015

Roma 23 Settembre 2013
Muore Franco Pesci dopo una grave malattia.

Roma 18 Dicembre 2014
Muore, nel sonno, Virna Pieralisi dopo solo un mese dalla scoperta di avere un brutto male ai polmoni.

Bellissima da giovane. Bellissima a 78 anni quando suo marito decise di riprenderla con sé, dopo 53 anni di matrimonio non ha voluto lasciarla sola, un altro anno, senza di lui. Purtroppo.

virna_lisiStiamo

parlando di Virna Lisi ed era, ops… è, una delle attrici preferite di StarsSystem per noi non è scomparsa perché:
“Un artista di cinema non muore mai perché vivrà finché vivranno i suoi film”
giusto per citare un nostro articolo di qualche settimana fa.

Quando muore qualcuno tutti noi dobbiamo, inevitabilmente, imparare a stare senza quella persona ma non dobbiamo imparare a dimenticarla.

Ci sono tanti modi per ricordare una persona.
Nessuno ci ha insegnato a ricordare eppure il ricordo potrebbe essere paragonato ad un mattone da tenere in tasca.

Per citare una battuta del bellissimo film Rabbit Hole:
“A volte puoi dimenticare che ce l’hai, ma ogni volta lo ritroverai, con tutto il suo peso, e solo allora ti ricorderai del mattone che hai in tasca”

18 Dicembre 2015
In questa giornata tutti noi ci auguriamo che le televisioni, e non solo, italiane si ricordino di Virna Lisi mandando in onda uno dei tanti film da lei interpretati.

Potrebbe essere Signore & Signori del grande Pietro Germi o il capolavoro di Alberto Lattuada, La cicala:

“Ho cercato di imbruttirmi tutta la vita perché della bellezza non me ne è mai fregato niente. Che meriti hai per il tuo aspetto?”

Per interpretare la non più giovane cantante caduta in disgrazia del film La cicala, Virna Lisi ingrassò sette chili. Grazie a questo personaggio vinse un David di Donatello.
O La Regina Margot vincendo il premio come miglior attrice al Festiva di Cannes grazie alla sua elegante e sobria interpretazione di Caterina de’ Medici.

Rifiutò, ma siamo sicuri con il suo gentile sorriso, La grande bellezza di Paolo Sorrentino:
“L’ho trovato orrendo – disse in un’intervista – Una brutta copia de La dolce vita, senza un solo spunto che fosse originale. Lo so, mi odieranno, ma non me ne frega niente”

Questa era Virna Lisi.