W Hotel: la vela di Barcellona
14 Luglio 2017
“L’ora più buia”: Gary Oldman è Winston Churchill
17 Luglio 2017

By Alessandro Nava
15 Luglio 2017

Gianni Versace ne sublimò il mito. Più di chiunque altro fece sì che le supermodelle entrassero prepotentemente nell’immaginario collettivo, generando un fenomeno sociale che mai più si ripeterà. Il geniale creativo non era solo un designer ma anche un amante della Bellezza ed un incredibile talent scout, e s’impegnò tutta la vita alla celebrazione di essa. Le sue muse erano le modelle più belle del pianeta, le più ricche di personalità e carattere.

Linda Evangelista, Claudia Schiffer, Carla Bruni, Naomi Campbell, Elle MacPherson e ancora Helena Christensen, Karen Mulder e molte altre devono a lui gran parte del loro successo planetario. Le coccolava Gianni, le viziava amabilmente e le riuniva tutte assieme in campagne pubblicitarie iconiche e sfilate indimenticabili. Tra gli anni Ottanta fino alla tragica scomparsa nel 1997, quello tra Versace e le top model è stato un connubio indissolubile, tant’è che oggi attraverso i social nessuna di loro ha dimenticato di rendere omaggio all’uomo che le valorizzò più di tutti…

20 years ago today you left us. You are always missed and forever in my heart. #gianniversace #maestro

Un post condiviso da Linda Evangelista (@lindaevangelista) in data:

Remembering a beautiful soul ❤️ #GianniTribute

Un post condiviso da Claudia Schiffer (@claudiaschiffer) in data: