American Horror Story: Apocalypse – Recensione
7 novembre 2018
Mauro Buffo – In equilibrio
8 novembre 2018

By Massimiliano Benetazzo
08 Novembre 2018

Avvicinandoci alla stagione fredda molti pensano che per recuperare energia e tenerci attivi qualsiasi cosa sia valida: caramelle, bevande energetiche con caffeina, crackers o cioccolato. È vero che una dose di zuccheri a rapido assorbimento, un assaggio di comfort food o un sorso di qualche bevanda energetica a base di caffeina regala un’immediata sensazione di ripresa, ma non sono il meglio che si può avere per un corpo affaticato. Durante la giornata è importante mantenere costante il livello di energia per non avere scompensi fisici e malesseri, soprattutto se si pratica anche attività fisica. Dal punto di vista nutrizionale esistono infatti dei cibi perfetti per combattere il calo energetico del momento e per prevenire quelli futuri. Si tratta di alimenti che offrono una scorta di carboidrati complessi, proteine e fibre che andrebbero integrati nella dieta di tutti i giorni a cominciare proprio da questa stagione.

Acqua
Sembra banale ricordarlo, ma bisogna partire proprio dalle cose più semplici. La giusta idratazione è alla base di tutto. La disidratazione è un problema a cui tutti andiamo incontro e non solo gli sportivi professionisti. Bere poco è la prima causa del senso di affaticamento e, se non si corre ai ripari in tempo può causare mal di testa e malesseri.

Chia
I semi di chia sono un’ottima fonte di ferro, calcio e proteine. Regalano un pieno d’energia e, in più, aiutano a mantenere l’idratazione in quanto assorbono acqua per 10 volte il loro peso. Per beneficiare del loro potere idratante è sufficiente mettere in ammollo due cucchiaini di semi in un bicchiere abbondante di acqua per almeno una mezz’ora, quando si sarà formato il tipico gel è giunto il momento di mescolarli e berli.

Banane
Con il loro apporto di potassio e vitamine rappresentano una fonte di energia perfetta anche per chi pratica uno sport aerobico in cui si perdono molti liquidi. Per chi non ha problemi di digestione sono ottime per riprendersi da un calo energetico, ma sono ideali a colazione o a metà mattina.

Quinoa
Grazie al contenuto di fibre, proteine e ferro, è un cibo davvero prezioso perché nutre senza appesantire e offre una scorta di energia pronta all’uso. Con la sua farina si possono anche fare dei plum cake per colazioni o merende.

Avena
Perfetta per preparare il porridge al mattino, può anche essere aggiunta in fiocchi nello yogurt o nel latte. Rispetto ad altri cereali, l’avena vanta un potere nutrizionale particolarmente indicato per chi fa sport perché funge da regolarizzatore del livello di zuccheri nel sangue.

Mandorle
Ottime per i momenti di calo perché regalano energia immediata senza sbalzi glicemici. Mangiate almeno una mezz’ora prima dello sport sono in grado di regalare un livello di energia costante e prevenire improvvisi cali.

Related Post