Riccardo Buscarini – Dichiarazione di dipendenza
15 Novembre 2017
Gianna Coletti – Mamma a carico
16 Novembre 2017

By Barbara Cialdi
15 Novembre 2017

Stefania Sandrelli è in splendida forma. Giusto farlo presente, perché l’attrice viareggina – che ha da poco compiuto 71 anni – recentemente è stata vittima di una fake news relativa alla sua presunta morte. Icona di spontaneità ed autentico fascino, la Sandrelli lo scorso ottobre è stata presa di mira da un macabro post apparso su Facebook in cui veniva data per defunta. Ebbene sì, di cialtroni che intasano i social ne è purtroppo pieno il mondo, ed ecco che in molti sono caduti nel tranello. L’attrice de Un Giorno Perfetto in quel momento si trovava a Ischia per le riprese dell’ultimo film di Gabriele Muccino, “A casa tutti bene” (il titolo sembra profetico), pellicola che uscirà nelle sale il 14 febbraio 2018 e che segnerà il ritorno in patria del regista dopo gli ultimi dodici anni vissuti in America.

Nel film Muccino ha lavorato con un cast a dir poco eccezionale: Pierfrancesco Favino, Stefano Accorsi, Claudia Gerini e Valeria Solarino, per citarne alcuni. In mezzo a tante stelle spicca la figura della Sandrelli. Piena di vita, esperienze, percorsi, lei che con tutti i suoi film ha saputo raccontare l’Italia, calandosi in personaggi sempre diversi ma adattandosi ogni volta in modo sublime e spontaneo ai cambi di ruolo. Una donna precoce quindi – che stregò Gino Paoli – e che ebbe una figlia in giovanissima età, Amanda (anche lei attrice). Dopo la burrascosa relazione con il cantautore friulano la Sandrelli si sposerà poi con l’imprenditore Nicky Pende, padre di suo figlio Vito col quale resterà per soli 4 anni. “Sono stata esuberante, un solo uomo non mi è mai bastato”, afferma. Il suo corpo morbido, accogliente, sensuale ma non aggressivo ha fatto di lei una vera sex symbol, ma dopo i 40 anni l’attrice è diventata “felicemente monogama” al fianco del suo uomo, Giovanni Soldati. Ironica ed irriverente ha girato oltre un centinaio di film, tra cui C’eravamo tanto amati di Ettore Scola, Novecento di Bernardo Bertolucci e L’ultimo bacio di Gabriele Muccino.

In ogni film risplende la sua fisicità, freschezza e conturbante sensualità. Stefania Sandrelli ha portato il profumo dell’Italia in giro per il mondo: 56 anni di carriera l’hanno consacrata a simbolo di cambiamento ed intelligenza, valori grazie ai quali ha saputo sempre reinventarsi senza fuggire dal tempo che passa, assaporando ogni giorno della sua stupenda vita. E noi vogliamo godercela ancora per tanti anni, alla faccia delle fake news.