StarsSystem Interview: Focus on "Magia e altri amori. Pensieri e micro-racconti strampalati alla fermata del treno"

70ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia: intervista a Stefano Accorsi
31 Agosto 2013
70ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia: intervista ad Alessandro Rak e a Luciano Stella
31 Agosto 2013

StarsSystem Interview: Focus on "Magia e altri amori. Pensieri e micro-racconti strampalati alla fermata del treno"

Intervista di Alessandro Nava a Daniela D’agosto di Edda Edizioni che presenta il libro “Magia e altri amori. Pensieri e micro-racconti strampalati alla fermata del treno”, scritto da Silvia Casini e dalla blogger La Ragazza con gli Occhi Verdi-

Uno scontro tra Bene e Male, dove la parola amore è audacemente accostata a addio, a cenere e alla più crudele di tutte, ovvero a infelicità. È grazie alla copertina che si comincia a intuire perché. C’è qualcuno, di assolutamente imprevisto, che sfila via a Cenerentola la sua carrozza… È quasi mezzanotte e i sogni, il destino e i desideri non potranno più realizzarsi. Dopo questo asciutto e struggente scatto, le autrici regalano al lettore un’opera ipnotica, grazie a uno stile poetico e sublime, teso a rivelare un delitto invisibile, quello dell’anima, che avviene con dolorosa lucidità, pagina dopo pagina. Così, mentre il tempo passa, al lettore non resta che scendere nei dettagli. La delusione della Strega, l’incontro con il Profeta e il bambino magico, la lettera della ragazza perdibottoni, l’assenza del bandito, la sirena senza tasto, una casa per gli amori smarriti, ecc. sono solo alcuni dei personaggi, dei luoghi e delle storie che fanno capolino nel libro. I giri di parole, il caleidoscopio della narrazione. Una raccolta di pensieri e di racconti brevi sugli amori impossibili, sempre in bilico tra immaginario e reale. Una pennellata rapida su personaggi che serbano troppa vita in sé, che contengono troppo cuore da confessare, e che si manifestano sulla pagina scritta sotto forma di visioni. Così, le autrici, con uno stile illuminato, svelano al lettore un labirinto di storie e di destini, che confluiscono nella fatale armonia tra vero e incanto. La geografia emotiva, ironica, autentica, appassionata e disperata, si squaderna in pagine di vissuto e di onirico, per essere svelata solo da chi ha il dono di saperle raccontare.

Per ulteriori informazioni sul libro, cliccate qui.