Serena Williams: “Donne, continuate a sognare in grande”

La bambina che beveva cioccolata
12 Dicembre 2016
Reebok cambia il modo di fare shopping
13 Dicembre 2016

Una lettera a cuore aperto, sentita, rivolta a tutte le donne, invitate a “sognare in grande” e a lottare contro le differenze di genere. A firmarla è Serena Williams sulle colonne del giornale inglese The Guardian. La campionessa statunitense ha incoraggiato tutte quelle donne che lottano giornalmente per eccellere in un mondo solitamente guidato da uomini: “Quando ero piccola ho fatto un sogno, sono sicura che lo avete fatto anche voi. Il mio non era un desiderio comune perché sognavo di essere il miglior giocatore di tennis al mondo non la miglior giocatrice di tennis donna al mondo ”.

serena_williams_2

Inizia così la missiva dell’atleta che nel corso della sua carriera è riuscita a conquistare ogni trofeo possibile riuscendo a diventare una campionessa ammirata e stimata in tutto il mondo. “Per le donne – continua la Williams – è tutto più difficile perché c’è sempre chi è pronto a scoraggiarle e farle notare i punti deboli”. La tennista esorta le donne a non ascoltare queste voci cercando di seguire il suo esempio visto che è riuscita a non farsi mai influenzare: “Non ho mai lasciato che qualcuno mi definisse, mettesse dei limiti alle mie potenzialità. Sono riuscita a governare il mio futuro”.

Serena Williams ha deciso di scrivere questa lettera per ricordare al mondo intero come ogni sogno celi sempre delle difficoltà, soprattutto se a inseguirlo è una donna. “Troppo spesso non siamo supportate abbastanza, spero che unendo le nostre forze questa situazione possa cambiare”. La tennista ha sottolineato come le critiche subite debbano sempre trasformarsi in armi adatte per “migliorare e migliorarci. Alla faccia di chi ci deride”. Toni forti quelli usati dalla Williams per ribadire il proprio concetto: “Mi sento frustrata. Non vorrei mai vedere mia figlia essere pagata meno di mio figlio per lo stesso impiego. E sono sicura che questo non andrebbe giù neanche a voi”.

Per lei questa lotta è una vera e propria responsabilità nei confronti delle future generazioni. Accettare questo stato di cose vorrà dire non modificarlo mai e per lei, lottatrice da sempre, questo non è tollerabile. Gli ostacoli non dovranno essere motivo di resa, ma una spinta di orgoglio, un motivo per vivere la vita con più determinazione ed è per questo che Serena Williams alla fine della sua lettera usa parole di speranza facendo prevalere il suo idealismo sulle contraddizioni della realtà: “ La speranza è che la mia storia e la vostra siano di ispirazione per tutte le giovani donne affinché inseguano la grandezza. Dobbiamo continuare a sognare in grande e, facendolo, renderemo più forte la prossima generazione di donne in modo che siano altrettanto testarde nell’inseguire i proprio obiettivi”.