Wenbo You – What The Shoes?!
1 Novembre 2017
Game of Thrones: teorie sul finale
2 Novembre 2017

By Tito Ciotta
2 Novembre 2017

A Milano nasce il primo running club per sportivi con e senza disabilità. Per sostenere la sua costruzione allargando sempre più il numero di persone con disabilità coinvolte è attiva, fino al 24 novembre 2017, una campagna di crowdfounding sul portale ognisportoltre.it promosso da Fondazione Vodafone Italia. L’obiettivo della raccolta fondi è arrivare al traguardo di 8250 euro, raggiunto il quale Fondazione Vodafone si impegna a raddoppiare proprio il contributo. Per questo motivo nasce la sfida del Runchallenge, bellissima e lodevole iniziativa promossa da PlayMore! in collaborazione con Fraternità & Amicizia, organizzazione che offre servizi e aiuti per coloro che sono affetti da disabilità.

Playmore! nasce nel 2010 con l’obiettivo di promuovere sport, salute ed integrazione, in particolare per persone in condizione di svantaggio sociale. Dal 2013 Playmore! ha aperto il centro sportivo in via Moscova 26 come luogo di partecipazione attiva per i cittadini. All’interno del centro vengono realizzati numerosi progetti sociali: una scuola di calcio integrato che mette in gioco atleti con disabilità intellettiva e relazionale insieme a giocatori volontari, una squadra di calcio multiculturale che accoglie ragazzi rifugiati, migranti e minori stranieri non accompagnati ed infine un programma di sport solidale per dare la possibilità a centinaia di famiglie a basso reddito e in condizioni di vulnerabilità di partecipare gratuitamente ai corsi sportivi stagionali tenuti al centro sportivo.

La natura itinerante del progetto Runchallenge sta a sottolineare la volontà di promuovere la pratica sportiva non solo come strumento educativo e d’inclusione, ma anche come veicolo per appropriarsi degli spazi e delle risorse naturali, ambientali e strutturali del territorio. Le attività sono supervisionate da psicologi e condotte da personale qualificato supportato da volontari, preparati all’intervento da momenti d’incontro e formazione. Tutti possono partecipare al Runchallenge: l’importante è avere voglia di provare un’esperienza d’integrazione reale, basata sui valori più puri e positivi dello Sport, ovvero uguaglianza, rispetto e impegno.

Oltre a favorire la pratica sportiva, il progetto Runchallenge vuole costituire un’opportunità per diffondere una cultura della disabilità più consapevole, attraverso la conoscenza e la partecipazione diretta a fianco degli atleti con disabilità. Lo sport integrato aiuta a creare relazioni tra disabili e non: i primi conoscono persone fuori dalle consuete cerchie dei servizi sociali, i secondi entrano in contatto in modo semplice con la disabilità, al di là di stereotipi e pregiudizi.

Ragazzi con disabilità intellettivo-relazionale e runner volontari insieme in un’unica squadra, insieme per un unico obiettivo; arrivare a correre alla Milano City Marathon a Staffetta dell’aprile 2018 e ad altre gare podistiche. Si corre insieme, cercando di superare i propri limiti. Si corre insieme per un unico denominatore comune, andare oltre le differenza. Un piccolo contributo per sostenere il grande sogno di tanti ragazzi. Noi di StarsSystem vi assicuriamo che fa bene al cuore.