La posta del corazón – Prendo e parto oppure no?

Fight Club – 20 anni dopo
12 Settembre 2019
IT 2 – Recensione
18 Settembre 2019

By Arianna Lai
16 Settembre 2019

Una ventina di anni fa camminavo presa per mano con mia madre nelle strade del centro di Cagliari. Osservavo le persone correre a destra e a sinistra, credo fosse il periodo di Natale.

“Mamma ma ci pensi che tutte queste persone, tutte, hanno anche loro problemi, ansie, gioie, pensieri, magari gli stessi che abbiamo noi?”. Mamma rimase stupita: uno non è mai davvero pronto alle prime riflessioni di un figlio sui generi sommi o sul mondo sensibile. “Cosa vuoi dire?”. “Dico, che noi stiamo sempre pensando a cosa ci passa per la testa. Eppure quella signora ha le sue preoccupazioni, e anche quella bambina che ci cammina davanti, o il suo papà”.

È dai tempi del pelo che mi soffermo su quello che tormenta il prossimo, o che lo anima, che lo smuove e lo seduce. Questo mio interesse per le angosce del genere umano e per le relative implicazioni del suo agire ha fatto sì che negli anni accumulassi una certa esperienza a proposito. Ho vissuto poco (meno di un trentennio), ma ascoltando le vite altrui ho conosciuto tanto.

Mi sono detta che era tempo di mettere al servizio del prossimo il mio bagaglio di competenze amatoriali psico-antropologiche. E siccome sono una fuori sede trapiantata nella terra del Jamón Ibérico, questa posta non sarà la posta del cuore, ma del corazón.

Potrete contattarmi per ogni genere di turbolenza, dubbio, perplessità di natura sentimentale, lavorativa, familiare, di vita in ogni suo assioma. Cercherò di rispondere a quanti più di voi, con la promessa che, se non riuscirò a sbrogliare (o quantomeno gettare un po’ di balsamo) la vostra matassa esistenziale, potrò suggerirvi on-demand i migliori locali di tapas in quel della Spagna.

Vuoi scrivermi? Mandami un DM sul mio account Instagram @spaghetticonjamon specificando “posta del corazón @starssystem”. Oppure, se l’anonimato non fa per te, usa l’hashtag #lapostadelcorazon sotto il tuo post Instagram.

Chi è Arianna

Arianna Lai nasce a Cagliari, e vive per i primi diciassette anni di vita in un paesino della Sardegna ai piedi di un colosso industriale petrolifero. Le esalazioni di zolfo sono state una componente essenziale della sua necessità di espatrio in tenera età, da sommare alla volontà di ampliare le sue conoscenze. Per due anni vive a Roma, dove inizia la sua carriera da modella. Inciampa nella facoltà di Scienze Politiche e in quella di Lettere moderne, quindi a vent’anni parte per l’Asia. Nel continente dei noodles ci rimane per un triennio, tra un visto e l’altro, in attesa di capire chi fosse e chi volesse diventare. Nel 2014 si iscrive a Cagliari nella facoltà di Lingue e comunicazione. Grazie all’università parte in Erasmus a Siviglia. Alla prima tortilla si convince che la Spagna è la terra promessa. A Luglio 2019 ottiene la laurea magistrale in Filosofia e teorie della comunicazione. Attualmente vive a Madrid, dove lavora come communication manager. Tra le scoperte rilevanti vanta la birra IPA di Toledo e il flamenco de los Martinez a Triana.